Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cristiano Malgioglio commuove tutti: "Mi manca avere figli. Achille Lauro? Ero così trent'anni fa"

  • a
  • a
  • a

Stavolta Cristiano Malgioglio va davvero a Ruota libera. E su Rai 1 racconta tutto. Senza freni. Parla di omofobia, musica e tanto altro. “All’inizio si chiudevano tutte le porte perché ero diverso ma non so se c’erano personaggi omofobi o no perché io non ho mai conosciuto l’omofobia su di me, ma ero più avanti di tutti gli altri”, dice Malgioglio. “Essere gay per me e la mia famiglia non è mai stato un problema ma mi manca non avere dei figli.” 

Poi ripercorre la sua carriera: dalla Sicilia a Milano. Passando per la musica. Quella di Mina, Iva Zanicchi e Milva. “Io cantavo storie d’amore molto forti non me ne voglia la mia amica Orietta Berti che cantava pezzi molto più leggeri”: le sue parole sembrano una vera stoccata proprio a Orietta Berti. Ma quando Francesca Fialdini lo paragona ad Achille Lauro, Cristiano dice senza giri di parole che “io Achille Lauro lo adoro ma facevo queste cose 30 anni fa non oggi ed ero da solo lui ha molte persone dietro". Ed è vero. Il primo ad osare è stato proprio Malgioglio. Quando tutto era un tabù.

Ora Malgy sta preparando un nuovo disco: chi ne sa qualcosa sostiene che si tratta di un lavoro pazzesco. Ma c’è tanto altro ancora: commenterà l’Eurovision. Un vero riconoscimento alla sua carriera ormai lunghissima. Persino in Brasile la sua musica va fortissimo. E i fan di Malgioglio lo sanno benissimo. Pensate che la sua prima fanpage si chiamava Sbucciami: 40 anni fa. Tutto era diverso, ma Cristiano era lo stesso. Istrionico. Geniale.