Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv, 30 aprile, Freedom su Italia1: da New York a Las Vegas alla scoperta del mito americano

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, venerdì 30 aprile 2021, nuovo appuntamento con Gli Album di Freedom Oltre il Confine sempre su Italia1 a partire dalle ore 21,20. Roberto Giacobbo, in onda da uno studio virtuale, propone una serata a tema ispirata ai più bei viaggi del programma. Oggi è la puntatata dedicata agli Stati Uniti d'America e ai suoi luoghi simbolo. Le immagini più belle dell'ultima stagione saranno arricchite da nuovi contenuti.

 

 

Uno dei temi principali della puntata sarà scoprire quanta Italia ci sia negli Usa, come per esempio nella Statua della Libertà a New York. La puntata inizia con il ritrovamento che racconta la storia di un italiano negli Usa agli inizi del 1900: una bottiglia di latte che contiene due sue lettere e delle monete. Il viaggio attraverso gli Stati Uniti, da Est a Ovest, partirà proprio dalla Big Apple, con i segreti delle ferrovie e delle metropolitane di questa incredibile città di 24 milioni di abitanti: la rete di trasporti più grande del mondo. Verrà percorsa la madre di tutte le strade e il simbolo del sogno di libertà americano: la mitica Route 66. La sua leggenda ha ispirato registi, scrittori e viaggiatori, mentre oggi percorrerla è come fare un pellegrinaggio moderno, per rivivere un tempo che non c’è più. In Arizona, la troupe troverà un uomo, soprannominato l’Angelo della Route 66, che ha saputo custodire e tutelare la memoria di questa strada storica.

 

 

A seguire, Freedom volerà a Las Vegas, la capitale internazionale del gioco d’azzardo. Un fiume di denaro che ha attirato molti giocatori e tanti criminali. Giacobbo ricorda la storia del più grande rapinatore della Strip: un ex-soldato cubano che, a cavallo del 2000, è stato capace di colpire cinque tra i più famosi casinò: una vicenda che ha ispirato la saga cinematografica di Ocean’s Thirteen. Poi di nuovo New York con l’Empire State Building: costruito a tempi record in 18 mesi, per oltre 40 anni è stato l’edificio più alto del mondo, il primo a superare i 100 piani e ancora oggi è certamente il grattacielo più famoso del mondo, il più fotografato e il più condiviso sui social. Il viaggio negli Stati Uniti terminerà con un’avventura nel Deserto del Nevada, alla scoperta di città fantasma, a pochi chilometri dalla Valle della Morte, uno dei luoghi più inospitali al mondo, dove si possono raggiungere temperature di oltre 50 gradi.