Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Don Dino Pirri e gli aforismi social: "Su twitter la parola di Dio diventa viva"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Don Dino Pirri è un parroco e scrittore, nato l'8 luglio 1972 e dal 1998 sacerdote della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto, dove è stato parroco e assistente diocesano dell'Acr e dell'Agesci. Don Pirri è autore del libro Lo strano caso del buon samaritano Il vangelo per buoni, cattivi e buonisti.

 

 

Pirri si è reso protagonista di alcune dichiarazioni durante il primo lockdown di marzo e aprile, sulla chiusura delle chiese: "Senza la messa è come se mi avessero tolto il sangue dalle vene - aveva affermato -, questa è un'occasione per riflettere su quello che facciamo nelle parrocchie. Ho fatto un consiglio pastorale online. E' emerso uno smarrimento iniziale, ma anche che non abbiamo mai vissuto una quaresima così bella. Ora raggiungo parrocchiani con audio e video e cerco spunti. Non hanno l'eucarestia ma la parola di Dio sì. Si è cristiani non solo in chiesa o durante un rito, ma la vita cristiana si esprime soprattutto altrove". Don Pirri era rimasto colpito dal tono polemico del comunicato Cei nei confronti del governo che non aveva aperto le chiese in quarantena.

 

 

"Curiamo le anime ma anche i corpi - era la sua tesi -. Io vorrei che le anime restassero nei corpi il più possibile, non capisco lo scatto di risentimento per una o due settimane di attesa. Noi che brilliamo per lentezza tante volte nel capire le cose". Sui suoi famosi aforismi, Don Pirri ha spiegato recentemente a L'Espresso: "Scrivo quel che mi passa per la testa: la battuta, il commento al fatto del giorno, la politica, rispondiamo alle domande. E poi, tra un tweet e l’altro, infilo un cinguettio di riflessione, ispirato alla parola di Dio. Che non è quella ingessata delle scritture, chiusa in un librone impolverato. Su Twitter diventa viva. Viene letta e condivisa con grande serietà oppure riceve risposte anche irriverenti, ironiche, scettiche”, ha detto. Don Pirri è ospite venerdì 30 aprile a Oggi è un altro giorno, su Rai1, da Serena Bortone.