Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carlo Gilardi, anziano professore e benefattore che si sente prigioniero della casa di riposo

  • a
  • a
  • a

Il suo nome è Carlo Gilardi. Anziano professore di liceo in pensione, dotato di grande cultura. Ha una mente considerata ancora lucida, attiva e molto vivace. Scrive poesie, ha aiutato altre persone, è stimato e apprezzato nel suo paese, Airuno, in provincia di Lecco. Ma è finito in una casa di riposo in maniera coatta, nonostante il suo volore. Il caso è diventato mediatico, soprattutto perché se ne sono occupate Le Iene che lo faranno anche nella trasmissione di oggi, martedì 20 aprile. Nina Palmieri, infatti, è sul caso ormai da mesi e stavolta ha cercato di coinvolgere i parlamentari. Si è spostata a Montecitorio per chiedere a deputati e senatori di interessarsi al caso.

Nella puntata de Le Iene racconterà gli ultimi sviluppi del caso. Nelle ultime ore, infatti, sono stati numerosi i presidi e le manifestazioni che sono stati organizzati da amici, conoscenti, concittadini o semplici sostenitori della causa di Carlo Gilardi. E' una mobilitazione che non sembra arrestarsi e la cui unica richiesta è sempre la stessa: giustizia per il signor Carlo. Nei giorni scorsi anche il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale si è pronunciato sul caso, valutando un intervento affinché “la complessiva situazione di vita del professor Gilardi possa essere a breve nuovamente rivalutata", come riporta una nota ufficiale.

Secondo il Garante potrebbe esserci “un'implicita e fattuale limitazione della libertà personale” che non rispetterebbe “principi riguardanti la volontà e l'autodeterminazione della persona anziana e disabile” come invece sancito dall’articolo 13 della Costituzione (“La libertà personale è inviolabile”), dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea e della Convenzione delle Nazioni unite sui diritti delle persone con disabilità. Ce la farà Carlo Gilardi a liberarsi dell'obbligo di dover restare in una casa di riposo? Riuscirà a sentirsi nuovamente libero? E la pressione de Le Iene lo aiuteranno? Clicca qui per conoscere meglio Carlo Gilardi.