Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chernobyl, 35 anni fa il disastro nucleare: La7 ripropone la serie

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Era il 26 aprile 1986 quando a Chernobyl si verificò il più grave incidente nucleare della storia del pianeta. La prossima settimana saranno 35 anni esatti da quella drammatica tragedia che costò la vita a migliaia e migliaia di persone. Ancora è impossibile avere un bilancio reale sul drammatico bilancio. I morti accertati sono 66, secondo l'Onu invece almeno in 4mila persero la vita, il Partito Verde Europeo parla di 30-60 mila e Greenpeace addirittura di 6 milioni. Gli sfollati furono più di 115 mila. Responsabile della catastrofe il personale della centrale per un errore umano e per la cattiva progettazione della stessa centrale nucleare.

Dopo il successo avuto due anni fa su Sky Atlantic, la miniserie è stata guardata da milioni di italiani quando è stata trasmessa in chiaro su La7, dal 18 giugno al 2 luglio 2020. E La7 ha deciso di proporla nuovamente, proprio per il 35esimo anniversario della strage.

Le cinque puntate verranno riprodotte nella serata di oggi, lunedì 19 aprile, e la prossima settimana, lunedì 26 aprile. Un'occasione per chi ritiene di dover vedere per la seconda volta la ricostruzione dell'incidente nucleare e per chi invece se l'è perso in occasione della prima trasmissione. 

Tra l'altro si tratta di una delle fiction che hanno ottenuto il maggior numero di premi nella storia della televisione: Emmy, Tca Award, Gotham Independent Film Awards, Golden Globe, Satellite Award, Producers Guild of America Awards, Grammy Award. Praticamente tutti i principali riconoscimenti.

Non solo perché racconta nei minimi particolari ciò che accadde in quei giorni (ovviamente in parte ricostruito), ma anche perché la realizzazione è stata di altissimo livello e la fiction tiene lo spettatore letteralmente rapito davanti allo schermo. Basti pensare che dopo la messa in onda, le prenotazioni per le visite turistiche nell'area della Centrale nucleare sono aumentate del 40%