Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Massimo Giletti, malore in diretta tv: affaticato e sudato continua a condurre Non è l'Arena

  • a
  • a
  • a

Lieve malore per Massimo Giletti nel corso della puntata della trasmissione televisiva "Non è l'Arena" in onda domenica 18 aprile 2021. Il conduttore piemontese durante la diretta è apparso affaticato e visibilmente sudato. Lo stesso Giletti ha svelato di vivere una serata complicata: “Voglio arrivare almeno alle 22” ha detto in diretta, per poi ribadire “vediamo se riusciamo a continuare”. Il conduttore è comunque riuscito a proseguire nella diretta del programma appuntamento fisso della domenica sera su La7.

 

 

Non è la prima volta che Giletti accusa un malore, in questo caso lieve, nel corso di una sua trasmissione tv. Non è l'Arena d'altronde è un format lunghissimo per la prima serata tv e risulta essere molto stressante considerate le tematiche di grande rilevanza di cui si occupa. Giletti, che ha compiuto 59 anni lo scorso mese di marzo, è nato a Torino e ha esordito come giornalista nel 1988 nella redazione di Mixer e come conduttore televisivo negli anni Novanta presentando i contenitori di Rai2 Mattina in famigliaMezzogiorno in famiglia e I fatti vostri. Dal 16 settembre 2002 è un volto di Rai1 per cui ha condotto per due anni Casa Rai 1. Dal 2004 al 2017 conduce il contenitore domenicale L'Arena.

 

 

Nel 2008 si è dimesso dall'Ordine dei giornalisti a seguito del quarto procedimento disciplinare per commistione tra attività giornalistica e pubblicità, infatti il codice deontologico vieta ai giornalisti di fare promozione per non venire meno ai requisiti di neutralità della professione. Nel 2014 l'Ordine dei Giornalisti del Piemonte lo ha riaccolto con delibera del 24 febbraio 2014 e gli ha riconsegnato la tessera di giornalista. Nel 2017, in seguito alla soppressione de L'Arena, lascia la Rai e passa a LA7 dove conduce il talk Non è l'Arena. Numerosi i casi scottanti toccati durante il suo talk, tra cui recentemente il caso Genovese.