Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Dimartino e l'amore per la fotografa Michela Forte. La loro bambina si chiama Ninalou

  • a
  • a
  • a

Antonio Di Martino è uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano. Insieme a Colapesce ha partecipato all'ultima edizione del Festival di Sanremo incontrando i favori della critica. Nella vita il cantautore è legato a una fotografa.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Dimartino (@dimartinoofficial)

 

Lui non ama tanto parlare della sua sfera privata. In ogni caso sappiamo che è legato da anni a una fotografa. Si tratta di Michela Forte che segue da anni anche i suoi concerti. Per lui ha realizzato lo scatto per la copertina dell’album Afrodite, come ha spiegato lo stesso cantautore in una recente intervista. Come detto, la coppia vive a Milano ma hanno trascorso il lockdown nel marzo 2020 a Palermo. Ha spiegato il cantautore: "Sono rimasto a casa a Palermo con la mia compagna e nostra figlia . Ho visto i miei vicini che non conoscevo dopo dieci anni”.  La coppia ha una figlia, nata nel 2017, di nome Ninalou, alla quale ha dedicato diverse canzoni. A Repubblica Dimartino ha spiegato perché si chiama Ninalou: “Nina viene da mia madre, Lou da Lou Reed, perché la mia compagna è una superfan dell’ex Velvet Underground”. Poi il cantautore ha raccontato l'emozione di diventare padre: "La notte che è nata mia figlia, uscendo per fumare Una sigaretta, mi sono trovato a contemplare il Castello di Venere sul monte Erice  E la fascinazione per quella visione mi ha permesso di approdare ad un titolo definitivo anche se il nome in se esercitava su di me un notevole magnetismo". La coppia non ama apparire nei social dunque non sappiamo molto della loro sfera privata.

 

 

Questa sera, venerdì 16 aprile, il cantante sarà tra i protagonisti della trasmissione "Propaganda Live". Insieme a Colapesce, con il quale ha condiviso l'esperienza all'ultimo Festival di Sanremo, è tra gli ospiti di Diego Bianchi. L'appuntamento è su La 7 alle 21.15.