Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orietta Berti, la musica e il marito Osvaldo: "In realtà lei avrebbe voluto fare la maestra"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Orietta Berti è una delle cantanti più famose in Italia, soprannominata anche L’usignolo di Cavriago. Nata il 1 giugno del 1945 (sotto il segno dei Gemelli), nella sua straordinaria carriera vanta grandi successi come Fin che la barca va, Tu sei quello e In via dei ciclamini. Ha vinto quattro dischi d’oro, un disco di platino e due d’argento. Ha partecipato inoltre al Festival di Sanremo 2021, al quale non andava dal 1992. Il suo nome è tragicamente legato alla morte di Luigi Tenco. Nel biglietto d’addio scritto prima di suicidarsi, Tenco infatti citava la canzone di Orietta Berti Io, tu e le rose.

 

 

Faccio questo non perché sono stanco della vita (tutt’altro) ma come atto di protesta contro un pubblico che manda ‘Io, tu e le rose’ in finale”, scrisse. Tra le curiosità che la caratterizzano, colleziona guepiere, camicie da notte e bambole di porcellana: Ma non è tutto: ha oltre 2000 paia di scarpe, perfettamente conservate nella sua soffitta. Per quanto riguarda la vita privata, Orietta ha sposato il suo grande amore Osvaldo Paterlini, il 14 marzo 1967. La leggenda narra che lui fu conquistato grazie a un caffè al cioccolato preparato da lei.

 

 

Dal loro amore sono nati due figli maschi: il 3 agosto 1975 Omar e il 18 febbraio 1980, Otis. Osvaldo è autista, manager, consigliere e produttore della cantante, oltre che ovviamente il marito. “Orietta ha perso il padre a 18 anni. In casa erano rimaste solo donne, e a lei mancava molto un punto di riferimento - ha raccontato lo stesso Osvaldo in una vecchia intervista -. Anche la sua scelta di cantare non è dovuta al sacro fuoco: semplicemente, in questo modo, sapeva di compiacere il padre. Fosse stato per lei, avrebbe fatto la maestra, adora i bambini". Orietta Berti è ospite venerdì 9 aprile a Canzone segreta, il programma condotto da Serena Rossi, in onda su Rai1 dalle 21,25.