Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Daniele Liotti, l'amore per Cristina e i due figli: vita privata e carriera dell'attore romano

  • a
  • a
  • a

Daniele Liotti dalla quarta stagione è l'attore protagonista di Un passo dal cielo, la fiction in onda sulla Rai arrivata quest'anno alla sesta stagione, e che inizialmente aveva Terence Hill nel ruolo principale. Liotti dà vita all'ispettore capo forestale Francesco. Ha perso il figlio Marco, sparatosi accidentalmente con una pistola lasciata incustodita; l'episodio lo allontana dalla moglie, Livia, che lo incolpa della morte del bambino. Ex membro delle forze speciali, è un cecchino. A San Candido si avvicina all'etologa Emma. Nella quinta stagione inizia una relazione con lei e nella sesta verrà rivelato che Emma è morta dopo il matrimonio con Francesco. In seguito a questo ennesimo lutto, Francesco dismette la divisa di forestale non prima di portare a termine una missione. Un personaggio tormentato ma che sta dando notevole successo a Liotti.

 

 

Daniele Liotti ha appena compiuto 50 anni, romano, sulla strada giusta per diventare un calciatore, un infortunio nelle giovanili della Roma ha stroncato il suo sogno.  Nel 1995 esordisce come attore lavorando nella miniserie televisiva Non parlo più. Nel cinema esordisce nella commedia Bidoni, ma la notorietà arriva con la commedia Cresceranno i carciofi a Mimongo di Fulvio Ottaviano, dove lavora in coppia con l'amico Valerio Mastandrea. Lavora in produzione straniere, si alterna tra cinema e fiction. Ha girato nelle pellicole Streghe verso nord di Giovanni Veronesi, La vita come viene di Stefano Incerti e le fiction religiose Sant'Antonio di Padova Don Gnocchi - L'angelo dei bimbi. Partecipa anche al film internazionale Il dottor Živago di Giacomo Campiotti, al fianco di Keira Knightley e Sam Neill. Nel 2002 è il protagonista de Il fuggiasco di Andrea Manni, con l'attore portoghese Joaquim de Almeida, pellicola girata tra Italia, Messico e Francia, che racconta il caso giudiziario dello scrittore Massimo Carlotto, accusato di omicidio nel 1976; per questa interpretazione nel 2003 vince il Globo d'oro come miglior attore e altri riconoscimenti. Nel 2007 è protagonista di due successi televisivi: L'inchiesta di Giulio Base con Dolph Lundgren, Max Von Sydow, e Murray Abraham, e Il capo dei capi di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, che racconta la vita di Totò Riina. Nel 2014 partecipa al film Tutta colpa di Freud, con Marco Giallini, Vittoria Puccini e Anna Foglietta. Nel 2015 veste i panni del cattivissimo Claudio Sabatini in Squadra Mobile, fiction di Canale5. Ha fatto anche parte della giuria di Amici di Maria de Filippi.

 

 

Sentimentalmente è stato legato a Scila Battistella e prima ancora ad Arianna da cui ha avuto un figlio (Francesco, nel 1998). Ora Daniele è fidanzato con Cristina D'Alberto, attrice ed ex modella e ballerina, dalla loro unione è nata una figlia (Beatrice, nel 2017).