Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gene Gnocchi, dall'amore per il calcio a quelli con Gianna e Federica, mamme dei suoi figli

  • a
  • a
  • a

Nel faccia a faccia di Quarta Repubblica, puntata in tv stasera 5 aprile su Rete 4, il conduttore Nicola Porro affronterà un ospite molto particolare: Gene Gnocchi. Gene, che nella vita si chiama in realtà Eugenio Ghiozzi, è uno degli uomini dello spettacolo più amati e stimati. Ovviamente dal punto di vista principale per il suo lavoro di comico, ma è anche un ottimo conduttore televisivo, un cantante, uno scrittore e un umorista. Nato a Fidenza l'1 marzo 1955, quest'anno ha già tagliato il traguardo di 66 anni. Dopo la laurea in giurisprudenza e il tentativo di una carriera da avvocato, inizia ad affacciarsi nel mondo dello spettacolo, in particolare al Maurizio Costanzo Show, dopo l'esordio come cabarettista allo Zelig di Milano.

Pian piano diventa sempre più protagonista dei programmi televisivi, ma è fondamentale la coppia artistica che forma con Teo Teocoli nella prima edizione di Scherzi a parte. Di seguito I vicini di casa e Mai dire gol lo fanno affermare definitivamente nel panorama del piccolo schermo, anche se non mancano le incomprensioni con la Gialappa's Band. Recita per Lina Wertmüller nel film Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica, diventa protagonista di diversi spettacoli teatrali, conduce show e varietà televisivi, ancora film, diventa ospite fisso di Quelli che il calcio. E ancora reality, Festival di Sanremo, Zelig, La Domenica Sportiva. Insomma esperienze su esperienze. Ma Gene Gnocchi è anche un grande appassionato di calcio. Da giovane è stato un calciatore nel campionato di serie C, riserva nell'Alessandria allenata da Giuseppe Marchioro.

Per anni protagonista dei campionati dilettantistici. Incredibile la sua iniziativa da Quelli che il calcio, quando chiese di essere ingaggiato da una qualsiasi squadra di Serie A: avrebbe ottenuto un gettone solo in caso di presenza. Due anni nel Parma, con l'accordo di 3mila euro a partita. Ma non riuscì mai a giocare. Aveva scelto la maglia numero 52, la sua età. Esperienza tentata anche con il Sassuolo e il Genova, ma sempre senza risultato. Nella vita privata primo matrimonio con Gianna Ghiozzi nel 1987 e tre figli; Silvia, Marcello ed Ercole. Nel 2018 è diventato di nuovo padre di Irene e Livia, avute dalla nuova compagna, Federica. Recentemente ha scritto il libro Il gusto Puffo di cui stasera parlerà a Quarta Repubblica.