Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Katia Svizzero, la signorina buonasera dell'enorme successo dell'Ape Maia

  • a
  • a
  • a

E' un volto molto noto e altrettanto amato della televisione. Sorridente, simpatica, stimata. Katia Svizzero sarà ospite oggi in tv, 31 marzo, di Oggi è un altro giorno, il programma condotto da Serena Bortone su Rai 1 dal lunedì al venerdì dalle ore 14. Svizzero è nata il 7 luglio 1959 e già da bambina è stata protagonista nel mondo dello spettacolo. Figlia di una modella, aveva soltanto sei anni quando è stata protagonista di una pubblicità. Ha interpretato Alice nel paese delle meraviglie e pubblicizzato un budino durante Carosello. 

Il vero esordio in Rai nel 1972 quando partecipa al programma di cabaret Foto di gruppo con un signore, quindi gli sceneggiati Paganini, Il Superspia e nelle commedie musicali di Vito Molinari Una bella domenica di settembre e Macario blu, sempre diretta da Molinari è in tv con Bella d’Estate e Chi tiriamo in ballo. Insomma protagonista da quando aveva 13 anni. Poi ha regalato il successo al brano L’ape Maria, la sigla dell’omonimo cartone animato. Dopo una collaborazione con l'emittente bergamasca Canale 4, negli anni Ottanta ha iniziato la sua attività come presentatrice, una delle signorine buonasera più amate dal grande pubblico. Incarico mantenuto sino al 2003, quando è stata rimossa. Oggi si occupa soprattutto di cinema e di teatro.

Mamma di Gioia e Stella, il suo nome è decisamente legato proprio all'Ape Maia. Il cartone andò in onda per la prima volta nel 1977 ed era seguitissimo dai bambini, al punto da diventare anche un libro. Al Museo del Cinema di Milano nel marzo 2007 furono presentati 20 episodi. Insomma un punto di riferimento di quel genere. Ma non solo televisione, anche teatro, cinema e musica. E tre i dischi pubblicati dall'artista milanese. Due dedicati proprio all'Ape Maia nel 1980: L'Apemaia/Flip e L'Apemaia va/L'Apemaia in concerto. Nel 1982, invece, ha inciso Con semplicità/Se non è amore.