Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ermal Meta, dal padre violento alla storia finita con Silvia Notargiacomo. Ora l'amore con Chiara Sturdà

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Ermal Meta è uno dei cantanti più popolari in Italia, spesso protagonista al festival di Sanremo. Tanto che nel 2021 si è piazzato al terzo posto con il brano Un milione di cose da dirti. Nel 2017 il primo piazzamento, quando fu la rivelazione della rassegna canora e guadagnò un ottimo terzo posto con Vietato morire. Meta è stato quindi giudice al serale di Amici 16 e, nel 2018, ha trionfato a Sanremo in coppia con Fabrizio Moro con la canzone intitolata Non mi avete fatto niente.

 

 

Ermal Meta è di origini albanesi, ed è nato il 20 aprile 1981 a Fier (sotto il segno dell'Ariete). Si è trasferito in Italia a 13 anni insieme alla madre e ai fratelli, troncando ogni rapporto con il padre, da lui definito un violento. Con lui non parla più dall’adolescenza. I suoi fan si chiamano i lupi di Ermal perché in uno dei festival a cui ha partecipato, quando gli urlarono: "In bocca al lupo", lui rispose: "Che il lupo sia con me". Ha inoltre rivelato di aver sofferto di epatite quando aveva 5 anni, e di essere rimasto per un anno in un letto d’ospedale. Per quanto concerne la vita privata, il cantante è stato fidanzato per oltre 9 anni con la speaker radiofonica Silvia Notargiacomo

 

 

Ho avuto una storia di nove anni e mezzo. Non stiamo più insieme ma i dettagli riguardano solo lei e me”, ha raccontato in una intervista a Vanity Fair nel 2018. Attualmente è fidanzato con Chiara Sturdà; con lei si sono conosciuti prima del lockdown della primavera del 2020, e durante questo hanno passato molto tempo insieme; un’esperienza che li ha resi una coppia molto affiatata. Chiara fa la marketing manager e l’agente sportivo. Gioca a pallavolo, ma, come ribadito da lei stessa, ha dovuto occuparsi di calcio per motivi di lavoro.