Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non sono una signora, serata dedicata a Loredana Bertè

  • a
  • a
  • a

Una intera serata per Loredana Bertè. Stasera in tv, 9 marzo, Rai 1 dedica la programmazione alla signora del rock italiano. Lo scorso 20 settembre l'artista ha compiuto 70 anni e la televisione di Stato le regala un intero programma per esaltare la carriera di quella che è una delle cantanti più amate della storia della musica italiana. La trasmissione si intitola “Non sono una signora”, come la sua storica canzone, ed è prodotta con Ballandi e condotta da Alberto Matano, con la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo.

Si tratta di una vera e propria serata tributo fatta non solo di musica e grandi interpreti, ma anche del racconto delle epoche che Loredana Bertè ha attraversato con il suo stile unico e sulle quali ha lasciato il segno, creando mode e tendenze. "Le sue canzoni e le sue provocazioni - spiega la Rai nel comunicato ufficiale - si sono impresse nella storia e nella memoria di più generazioni, rimanendo sempre moderne e incidendo sul lessico corrente e sull’immaginario collettivo". Al centro della serata ovviamente ci saranno le canzoni intramontabili di Loredana Bertè, da “Non sono una signora” a “Cosa ti aspetti da me”, da “Dedicato” a “E la Luna bussò”.

 

Accanto a lei un parterre di grandi ospiti e amici come Zucchero, Boomdabash, Giusy Ferreri, Clementino, Enzo Gragnaniello, Marcella Bella, Gaetano Curreri, Asia Argento, Serena Dandini ed Erminio Sinni. Insomma artisti di riferimento, ma anche chi ha vissuto intensamente quegli anni ed è in grado di raccontare cosa accadeva e cosa proponeva la musica italiana, come il Paese andava avanti e quali erano le speranze e i sogni di un popolo che in questa fase è alle prese con il peggior nemico del Dopoguerra, un virus che ha causato oltre 100mila vittime e messo letteralmente in ginocchio la sanità le condizioni economiche di buona parte degli italiani.