Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il metodo Catalanotti, il commissario Montalbano tra indagini e passione

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, 8 marzo, su Rai 1 torna il Commissario Montalbano. E' in programma dalle 21.25 Il metodo Catalanotti, ovviamente con Luca Zingaretti protagonista e regista, visto che è dovuto subentrare ad Alberto Sironi, scomparso nell'agosto 2019. Ma Il metodo Catalanotti segna per il momento uno stop a tempo alla trasposizione delle opere di Andrea Camilleri. Una riflessione in considerazione della scomparsa dello stesso Camilleri, del regista Sironi e anche dello storico scenografo Luciano Ricceri. Non si tratta di un addio, non lo è nelle intenzione della produzione Palomar e dei suoi ventennali protagonisti: Luca Zingaretti, il commissiario Montalbano; Cesare Bocci, che interpreta Mimì Augello; Peppino Mazzotta (ispettore Fazio); Angelo Russo che veste i panni di Catarella. E' stato annunciato che sarà necessaria una riflessione per comprendere se è il caso di continuare ed eventualmente su quale strada.

Il metodo Catalanotti, dunque, è come se chiudesse un ciclo su cui la produzione vorrà riflettere, possibilmente una volta archiviata l'emergenza Covid. Il romanzo scelto è uno dei più sconvolgenti dedicati da Camilleri al commissario Salvo Montalbano che arriva a stravolgere la sua vita per amore di una donna, non della sua Livia. Una donna che rivendica la sua libertà, un personaggio particolare che va oltre gli stereotipi di genere, come del resto ha sempre fatto Camilleri nella sua scrittura. Non è un caso che Il metodo Catalanotti vada in onda nel giorno dell'otto marzo, Festa della donna. 

Il commissario indaga sull'omicidio di Carmelo Catalanotti, un usuraio e artista di teatro, considerato l'anima di una attiva compagnia di teatro amatoriale. Era il punto di riferimento e sapeva essere geniale ma anche crudele e sadico. Il commissario capisce che la soluzione del giallo può arrivare proprio dal suo inquietante e personalissimo metodo. Ma nel corso delle indagini il commissario resta travolto dalla passione per una sua giovane collega. E' il terz'ultimo romanzo della saga e raccoglie tutti i temi che sono molto cari a Camilleri, dall'amore al sesso e alle corna, ma anche il teatro e la fantasia. La vecchiaia con l'eterno tentativo di ghermire la giovinezza.