Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2021, vincono i Maneskin: il rock trionfa al Festival

  • a
  • a
  • a

Sanremo 2021, hanno vinto i Maneskin. Trionfo del rock al Festival. La proclamazione del vincitore è arrivata a notte fonda. Sono appena passate le 2.30 e il verdetto giunge dopo che sono rimasti in tre in gara. Viene comunicato il podio ma non l'ordine. A contendersi la vittoria di questa edizione del Festival, sono Ermal Meta, Francesca Michielin & Fedez e i Maneskin. Poi il verdetto che pone Ermal Meta al terzo posto, Fedez-Michielin al secondo e i Maneskin al primo posto. "Vince il rock" esclama Amadeus. Il gruppo ha trionfato col brano "Zitti e buoni".

 

 

Amadeus e Fiorello in precedenza avevano dato la classifica dal numero 26 al quarto posto. E precisamente, a seguire, ecco la classifica finale dal terzo posto: Colapesce Dimartino, Irama, Willie Peyote, Annalisa, Madame, Orietta Berti, Arisa, La rappresentante di lista, Extraliscio feat. Davide Toffolo, Lo Stato Sociale, Noemi, Malika Ayane, Fulminacci, Max Gazzè, Fasma, Gaia, Coma_Cose, Ghemon, Francesco Renga, Gio Evan, Bugo, Aiello, Random

C'è stato anche un voto, molto indicativo che è stato comunicato prima della proclamazione del vincitore. Qualche momento prima. Si tratta di quello della giuria degli adolescenti del Festival di Sanremo, organizzata per il terzo anno consecutivo da Radioimmaginaria, che ha assegna il primo posto alla band romana dei Maneskin e alla loro "Zitti e buoni" con il 33%. Al secondo posto si classifica il duo siciliano Colapesce e Dimartino con "musica leggerissima" che raccoglie il 12% dei consensi e sul gradino più basso del podio un’altra coppia, quella composta da Francesca Michielin e Fedez (11%). La giuria degli adolescenti è composta da oltre 100 ragazzi di età compresa tra 11 e 23 anni provenienti da ogni parte d’Italia.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

 

La redazione di Radioimmaginaria, la web radio degli adolescenti (11-17 anni) e unico network in Europa con più di 300 speaker provenienti da 50 città in 8 Paesi diversi, ha trasmesso per tutta la settimana del Festival, da una postazione collocata al centro della Salaborsa di Bologna: un’installazione di 216 MQ di bosco per raccontare, anche a distanza, la kermesse sanremese ai loro coetanei.