Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lucio Dalla, nove anni fa la morte. La storia di 4 marzo 1943. I Negramaro riportano la canzone a Sanremo

  • a
  • a
  • a

Era nato a Bologna il 4 marzo 1943, E proprio la sua data di nascita è stata il titolo di una delle sue canzoni più amate. Oggi è proprio il 4 marzo e 78 anni fa nasceva quello che è stato uno degli artisti più amati e stimati della storia della musica italiana: Lucio Dalla. Il cantautore è scomparso già da nove anni. Era il primo marzo 2012 quando fu stroncato da un infarto all'età di 68 anni. Il suo corpo fu trovato in un hotel di Montreux, una cittadina svizzera dove si era esibito la sera precedente. Stasera, 4 marzo 2021, la sua splendida canzone sarà riproposta sul palco del teatro Ariston, nel corso dell'edizione numero 71 del Festival di Sanremo, considerato la sfida più importante tra i cantanti italiani. Saranno gli ospiti Negramaro a riproporre sul palco proprio 4 marzo 1943 nella serata dedicata a pezzi storici della musica italiana.

 

Nella sua interminabile carriera di successo, Lucio Dalla ha pubblicato addirittura 54 album musicali. Di questi 23 registrati in studio, 9 live e 22 raccolte. Ha abbracciato diversi generi, dal soul al jazz, dal beat al pop. Molto difficile elencare le sue canzoni che hanno ottenuto maggiore successo. Sono tante e una più bella dell'altra, così come infiniti sono i riconoscimenti che ha ottenuto nel corso della sua lunga ed esaltante carriera. A proposito di dischi uno dei più amati e apprezzati è stato Dalla, pubblicato nel 1980, con dentro un brano più bello dell'altro, a partire dallo storico Balla Balla Ballerino.

 

 

 

Ma lo storico 4/3/1943 fu presentato proprio al Festival di Sanremo. Era il 1971 e per la seconda volta Lucio Dalla si presentò sul palco e riuscì a conquistare il terzo posto assoluto, anche se prima aveva dovuto superare gli strali della censura, visto che inizialmente era intitolato Gesù Bambino, considerato irrispettoso.