Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marcella Bella, dopo la storia con Red Canzian il matrimonio con Mario Merello e tre figli | Video

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Marcella Bella è una cantante molto amata dal pubblico, che ha raggiunto l'apice della sua carriera tra gli inizi degli anni Settanta e la metà degli anni Ottanta. Mercoledì 3 marzo sarà ospite al Festival di Sanremo 2021, condotto da Amadeus e Fiorello. Giuseppa Marcella Bella (questo il nome all'anagrafe) è nata a Catania il 18 giugno 1952 sotto il segno dei Gemelli. I primi brani affidateli non sono pezzi all’altezza del suo talento. La svolta arriva nel 1971, quando Marcella ha l’occasione di cantare un brano di ottima fattura, Hai ragione tu, scritta da Italo Janne e Gianni Bella, fratello paroliere e musicista.

 

 

La definitiva consacrazione arriva però l’anno dopo, quando partecipa al Festival di Sanremo con il brano Montagne verdi, scritto sempre dal fratello Gianni con Giancarlo Bigazzi. La cantante ottiene un buon settimo posto ma, soprattutto, riesce a sfondare sul mercato discografico con un pezzo divenuto un vero evergreen. Sempre nel 1973, con il brano Io domani, vince il Festivalbar a pari merito con Mia Martini. Dopo un periodo complicato, torna al successo con il brano Nell’aria, pubblicato nel 1983 e scritto da Mogol su musiche di Gianni Bella. Il sodalizio con Mogol dura ancora per qualche anno, portandola a incidere altri brani di buona fattura. Nel 1986 torna a Sanremo con il brano Senza un briciolo di testa, che le permette di arrivare sul podio, ma l’anno dopo non si ripete con Tanti auguri, con cui arriva solo al sesto posto.

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, sorella minore del cantautore Gianni Bella, Marcella ha avuto una relazione importante nel 1973 con Red Canzian, all’epoca appena entrato come bassista all’interno dei Pooh. La loro storia dura circa un anno. Nel 1979 conosce Mario Merello, un imprenditore milanese. I due si sposano nel 1989 e danno vita a ben tre figli: Giacomo nel 1980, Carolina nel 1992 e Tommaso nel 1993. Una curiosità: giovanissima, pur vincendo diversi concorsi, non riusciva a trovare una casa discografica a casa del suo accento siciliano molto marcato. Marcella si è presa alla grande la rivincita.