Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2021, Amadeus: "Ecco come ho ingaggiato Ibrahimovic. Ma sarà il Festival delle donne"

  • a
  • a
  • a

Conto alla rovescia per il primo Festival di Sanremo dell'era Covid. Inizio nella giornata di domani, martedì 2 marzo, e proclamazione del vincitore sabato 6 marzo. Un Sanremo che Amadeus, direttore artistico e conduttore ha definito molto "made in Italy", anche in considerazione che Naomi Campbell, considerata una delle ospiti più attese, ha dato forfait per le nuove regole anti contagio degli Stati Uniti. Sul palco ci sarà Zlatan Ibrahimovic, presenza fissa all'Ariston. Amadeus racconta che "non ho chiamato Ibra il giorno dopo il derby, dopo la vittoria dell'Inter, ho aspettato un giorno... lui è molto simpatico, è un professionista, mi ha detto di essere emozionato e detto da uno come lui è una bella cosa. Lui ci sarà martedì, mercoledì avrà una partita e tornerà da giovedì a sabato".

 

Nella sua intervista all'agenzia Ansa, Amadeus si è detto convinto che sul palco faranno la loro splendida figura Matilda De Angelis, molto apprezzata dal cinema americano, e la top model Vittoria Ceretti, appena 22 anni e già punto di riferimento nel suo settore: "Ci piace partire dalla Generazione Z, non solo musica ma anche moda e cinema, per ribadire che Sanremo non si può non fare". 

E le donne quest'anno saranno al centro dell'attenzione del Festival: "Elodie si esibirà, ma ci sarà anche una sorpresa con Matilda De Angelis, che nasce come cantante. Barbara Palombelli danzerà un valzer con Fiorello e sabato sera Ornella Vanoni ci regalerà la canzone con Gabbani, ma anche le sue più belle". E la stessa cosa vale per Loredana Bertè: "La prima sera ci racconterà la storia della sua musica e presenterà un inedito, Figlia di...". E la platea vuota? Dovranno essere i brividi che saprà regalerà la musica a far dimenticare l'assenza del pubblico, nella certezza che milioni e milioni di telespettatori seguiranno la kermesse in tv.