Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Barbarossa, l'amore per la moglie francese e i tre figli

  • a
  • a
  • a

Per anni, oltre ad essere un apprezzato cantante e conduttore radiofonico, è stato un vero e proprio sex symbol. Luca Barbarossa è stato il desiderio di generazioni di appassionate. Ma il suo cuore è stato conquistato da una donna francese: Ingrid Salvat. Persona riservata i due si sono sposati, dopo una lunga relazione, nel 1999 a Nepi in provincia di Viterbo. Il cantautore romano ha dedicato a Ingrid il pezzo Passame er sale, approdato a Sanremo 2018: “Fotografa la storia d’amore della mia vita, quella di veder crescere i nostri figli con gli occhi del mondo”. 

Il colpo di fulmine tra i due è stato da favola. Si sono incontrati a Parigi. Al tempo lei lavorava come amministratrice per una catena di negozi di Dolce e Gabbana della capitale francese. Insieme hanno dato vita ad una famiglia arricchita da tre figli: Margot, Valerio e Flavio.

Per amore di Luca Barbarossa decide id lasciare tutto e trasferirsi in Italia. Luca è nato a Roma dove ha sempre vissuto, da tempo vive con la sua famiglia nel quartiere di Monteverde. Ingrid è una donna molto schiva che non è mai apparsa troppo al pubblico se in qualche scatto accanto a suo marito. Quando Luca Barbarossa le ha dedicato la canzone è stata una vera e propria dichiarazione di un amore che continua da tempo.

Luca Barbarossa dopo l'exploit al Festival di Sanremo, dove raggiunse il quarto posto con il brano Roma spogliata. Lo stesso anno, Luca pubblica il suo primo album, ed è proprio alla fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta, che raggiunse l’apice del successo. Trionfa anche al Festival della canzone italiana nel 1992 con il brano dedicato alla madre, Portami a ballare. Da quegli anni, Luca Barbarossa è rimasto uno dei più grandi artisti della musica italiana. Altre canzoni famose del suo repertorio sono: Prendila così, Fino in fondo, Via Margutta.

Questa sera, 25 febbraio, sarà ospite dello show Lui è peggio di me condotto con Giorgio Panariello e Marco Giallini su Rai 3. Appuntamento alle 21.20.