Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Tenco, Iva Zanicchi rivela l'ultima notte del cantautore. Patruno: "Omicidio? Mai detto"

  • a
  • a
  • a

A Domenica Live in onda oggi domenica 21 febbraio su Canale 5, si è parlato della morte di Luigi Tenco. Un maledetto Festival di Sanremo quello di 54 anni fa col grande cantautore trovato morto in una camera di hotel, suicida. Così è stato stabilito.  Iva Zanicchi ha raccontato in studio da Barbara d'Urso cosa accadde la sera del Festival che vide protagonista anche Tenco e Dalila.

 

 

“Lo guardavo esterrefatta, aveva gli occhi sbarrati”, ha commentato. Il futuro marito della Zanicchi,  riferisce lei nel corso del programma, pensò anche che fosse ubriaco: “Cantò anche male e dopo la serata andai dietro il palcoscenico e io e Luigi ci scontriamo. Gli dissi che mi dispiaceva che non fosse andato in finale, lui uscì di corsa”. Iva Zanicchi ha una convinzione: “Io sono convinta di una cosa, che lui non si è ucciso per via della sua canzone non entrata in finale. Lui era un ragazzo molto dotato, aveva scritto e interpretato degli autentici capolavori, forse qualcuno lo ha obbligato perchè forse non voleva andare a Sanremo”.

 

 


Lino Patruno in collegamento con Domenica Live non ha aggiunto dettagli rispetto all'intervista rilasciata al settimanale Oggi su questo caso, anzi ha fatto un passo indietro.  “Quelle cose non le ho dette, dico solo che non mi sembrava il caso che potesse uccidersi, conoscendolo. Non potevo pensare che si potesse uccidere”.
 Il celebre cantautore morì a soli 28 anni in un albergo di Sanremo durante il Festival della canzone italiana 1967. Una morte avvolta dal mistero per molti anni e che è tornata alla ribalta  proprio alla luce delle recenti dichiarazioni di Lino Patruno, musicista amico di Luigi Tengo. In un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, nel numero in edicola dall’11 febbraio, Lino Patruno ha parlato della morte di Luigi Tenco dichiarando di aver saputo della presenza di un ricercatore che avrebbe “scoperto chi è l’assassino e presto ne renderà pubblico il nome”. Partendo da queste dichiarazioni, Barbara D’Urso è tornata ad occuparsi della morte di Luigi Tenco nel salotto di Domenica Live.