Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gino Paoli, dal tentato suicidio agli amori con Stefania Sandrelli e Ornella Vanoni. I figli Giovanni, Amanda, Nicolò e Tommaso

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Gino Paoli è uno dei cantautori più amati dal pubblico italiano. Nato a Monfalcone il 23 settembre 1934, ha vissuto la sua vita a Genova, con gli amici di sempre: Lauzi, Tenco, De Andrè, Bindi e i fratelli Reverberi (che ne hanno spinto l’esordio). Tra i suoi indimenticabili successi Il cielo in una stanza, Senza fine, La gatta, Sapore di sale, Una lunga storia d’amore. Per quanto riguarda la vita privata, non sono mancati colpi di scena e scandali.

 

 

Per un periodo ha vissuto sulle panchine, mangiando nelle mense dei poveri. Ha sofferto di dipendenza dall’alcol per circa 15 anni. Nel luglio 1963 il tentativo di suicidio con un colpo d’arma da fuoco al cuore. Il proiettile si è conficcato nel pericardio, dove è rimasto perché i medici non ne hanno ritenuto opportuna l’estrazione. "Non mi sparai perché ero travolto dai problemi. Anzi, ero all’apice della fama e avevo tutto. Lo feci per noia", ha affermato in una vecchia intervista a L'Espresso

 

 

La prima moglie di Gino Paoli è stata Anna Fabbri, da cui nel 1964 ha avuto il figlio Giovanni. Nel frattempo, però, era esploso lo scandalo per la sua relazione con Stefania Sandrelli, ai tempi ancora minorenne, rimasta incinta della sua secondogenita, Amanda Sandrelli. Discussa anche la sua storia d’amore con Ornella Vanoni. Successivamente si è sposato nel 1991 con Paola Penzo, dalla quale ha avuto altri due figli: Nicolò (1980) e Tommaso (1992).