Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jo Squillo, l'amore per Gianni e l'attivismo per i diritti delle donne. Il successo con Sabrina Salerno

  • a
  • a
  • a

Jo Squillo ospite della puntata di oggi, sabato 13 febbraio, di Verissimo su Canale5. Nel salotto condotto da Silvia Toffanin la showgirl e cantante ripercorre i momenti della sua lunga carriera fatta di grandi successi: dalla musica alla carriera nel mondo della moda. Jo Squillo, pseudonimo di Giovanna Coletti, è originaria di Milano e ha 58 anni. Gli esordi musicali sono nel movimento punk italiano con la sua prima incisione che risale al 1980 (il 45 giri si intitola Sono cattiva/Orrore).

 

 

Nel corso degli anni Ottanta Jo Squillo sperimenta diverse correnti musicali, abbracciando il movimento new wave tipico di quegli anni. Nel 1984 incide Bizarre, il suo lp più famoso, orientato verso sonorità italo disco, contenente il grande successo di vendite I Love Muchacha (scritta in quattro lingue diverse, italiano, francese, spagnolo e tedesco) e anche con questo brano partecipa con successo al Festivalbar. Nel 1990 partecipa per la quinta volta al Festivalbar con il brano dance Whole Lotta Love che esce sia come singolo che come disco mix e viene incluso nel suo quarto album Tracce 80/90, che contiene i singoli incisi nel corso del decennio degli anni '80, più qualche inedito. Un grande successo lo ottiene nel 1991 al Festival di Sanremo in coppia con Sabrina Salerno, con la canzone Siamo donne, da lei scritta, che è sicuramente il pezzo di Jo Squillo più conosciuto al grande pubblico, il quale eclissa definitivamente i suoi trascorsi rock. Nello stesso debutta come conduttrice televisiva presentando su Antenna 3 il programma musicale Scorribande. Il 1993 è l'anno dell'affermazione come conduttrice televisiva, in cui presenta diversi programmi musicali e d’intrattenimento: Il grande gioco dell'oca per Rai 2, il Festival di Castrocaro e Sanremo famosi per Rai 1. Nello stesso anno, partecipa di nuovo al Festival di Sanremo con la canzone Balla italiano, contenuta nell'omonimo album pubblicato dopo la manifestazione canora. Lavora poi per lo storico giornale per ragazzi Intrepido, in cui viene scelta per rispondere alla posta dei lettori ed è protagonista di una striscia di fumetti intitolati Le avventure di Jo Squillo.

 

 

In campo musicale negli anni seguenti pubblicherà solo occasionali CD singoli e qualche raccolta, con una distribuzione molto limitata, concentrandosi prevalentemente sulla carriera televisiva. Dal 1999 presenta per Rete4 il programma settimanale TV Moda, dedicato al mondo delle moda, che segnerà negli anni a venire una svolta definitiva nella carriera di Jo Squillo. Nel 2005 prende parte come concorrente alla seconda edizione del reality show La fattoria (venendo squalificata quasi subito). Da giugno 2013 allarga il suo impegno da attivista per i diritti delle donne ideando e organizzando il progetto "Wall of Dolls", un'installazione permanente in Via Edmondo De Amicis a Milano per denunciare il femminicidio e la violenza sulle donne. Nel 2019 partecipa al reality show L'isola dei famosi, ma è costretta a ritirarsi dopo un mese di permanenza a causa di un infortunio. Attualmente - oltre a essere impegnata sempre con Tv Moda e Moda Mania) collabora con Detto Fatto sulla Rai. La vita privata. Ha una gemella monozigote, Paola, e ha un compagno con cui è legata dagli anni Ottanta: Gianni Muciaccia, ex frontman della band Punked e poi produttore discografico e direttore artistico di successo. La coppia non ha avuto figli.