Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 4 febbraio, su Rete 4 c'è Dritto e Rovescio: tra gli ospiti Emanuele Filiberto

Del Debbio Dritto e Rovescio 

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, giovedì 4 febbraio, su Rete 4 appuntamento con Dritto e Rovescio. Il talk condotto da Paolo Del Debbio che si occupa di politica, economia, attualità e che in questi mesi si è ovviamente concentrato sul Covid 19 e sugli effetti che ha avuto sul Paese, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico, culturale e lavorativo. In studio è prevista anche la presenza di Emanuele Filiberto che sarà intervistato dal conduttore. 

Ovviamente nella puntata di questa sera grande attenzione sulla situazione politica che sta vivendo l'Italia dopo la crisi di governo e l'incarico che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha assegnato a Mario Draghi: cercare di formare un nuovo esecutivo. Dopo il fallimento dell'esplorazione del presidente della Camera, Roberto Fico, sull'ipotesi di un Conte ter, il capo dello Stato ha convocato al Quirinale l'ex numero uno della Bce che dopo aver accettato con riserva, proprio oggi ha iniziato la consultazione per la formazione del possibile nuovo governo. Riuscirà a mettere d'accordo i partiti? Ce la farà a ottenere la fiducia dei due rami del parlamento?

Le prossime ore potranno essere decisive, anche perché il presidente della Repubblica è stato chiaro: occorre fare presto. Ma nella puntata di stasera di Dritto e Rovescio, come già scritto, è in programma anche una intervista a Emanuele Filiberto che esprimerà anche il suo punto di vista sulla situazione politica italiana e tornerà sulle sue recenti scuse ai "fratelli ebrei" e sulla condanna delle leggi razziali. Tra gli ospiti sono annunciati Andrea Ruggieri, Giovanni Donzelli, Carmela Rozza e Antonio Maria Rinaldi. Ovviamente Paolo Del Debbio darà spazio alla crisi economica e ai problemi che stanno vivendo i commercianti e i lavoratori autonomi, fortemente in difficoltà, ormai stremati da mesi e mesi di sacrificio a causa delle restrizioni dovute al Covid