Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amanda Sandrelli, figlia dell'amore tra Stefania e Gino Paoli. Il mistero del cognome

  • a
  • a
  • a

Amanda Sandrelli, attrice e regista italiana, è la figlia di un grande amore. Nacque a Losanna il 31 ottobre 1964, la mamma è Stefania Sandrelli, il padre Gino Paoli. Quando aveva vent'anni era già davanti alla cinepresa per un film importante, Non ci resta che piangere di Roberto Benigni e Massimo Troisi. E' suo il tormentone "bisogna provare, provare, provare", rimasto una delle storiche scene di quel film. Nello stesso anno fu protagonista insieme alla mamma anche de L'attenzione, film di Giovanni Soldati.

Ha poi recitato in oltre venti pellicole, tra cui Nirvana e Scossa. Tra gli anni Novanta e i primi dieci del duemila, si è dedicata anche al piccolo schermo, dando vita a film tv, serie e miniserie: da Quattro piccole donne a Morte di una strega, da Oscar per due a Mafalda di Savoia, fino a Io e Mamma, sei episodi nel 2007. Negli ultimi anni si è dedicata in particolare al teatro, recitando sui palchi di tutta Italia. Dal punto di vista sentimentale negli anni Ottanta è stata legata al produttore Augusto Caminito. Dal 1994 all'attore Blas Roca Rey da cui ha avuto due figli: Rocco nel 1997 e Francisco nel 2004. Si sono lasciati nel 2013, dopo venti anni, ma nonostante la fine dell'amore spesso recitano insieme. Attualmente ha un nuovo compagno.

Un ritorno al passato, visto che è il primo fidanzato di quando era ragazzina. Ma come mai di cognome si chiama come la mamma e non Paoli, come il padre? E' stata la stessa Stefania Sandrelli a spiegare più volte che il cantautore la volle chiamare Amanda. All'attrice non piaceva quel nome perché era lo stesso di una donna con cui non andava d'accordo. I due fecero un patto: Gino Paoli si impose sul nome e il cognome restò quello della mamma, Sandrelli. Ma all'anagrafe il vero nome è comunque Amanda Paoli. Oggi giovedì 4 febbraio, Amanda Sandrelli è ospite su Rai 1 di Oggi è un altro giorno.