Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv, 3 febbraio, Italia's got talent su Sky Uno. Mara Maionchi affronterà dei serpenti

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv, mercoledì 3 febbraio 2021, torna l'appuntamento con Italia's got talent, lo show per tutta la famiglia in onda su Sky Uno (dalle ore 21,30). Il programma, condotto da Lodovica Comello, si avvale dei giudici Joe BastianichMara MaionchiFrank Matano e Federica Pellegrini, sempre molto divertenti e divertiti con la nuotatrice sempre più a suo agio nel ruolo in giuria.

 

 

 

La seconda puntata del talent che porta in scena personaggi con un particolare talento, vedrà in particolare il ballo in evidenza e protagonista di molte delle esibizioni previste. Da quello armonioso di una 74enne, a quello sensuale di una giovane coppia ucraina o di un ballerino “snodabile” di Tenerife. A destare curiosità, ci saranno anche l’eco dello sciamano della valle, la pianta umana, un’esilarante esibizione sulle note della musica popolare tedesca e le peripezie funamboliche su una ruota. Una diciannovenne metterà a confronto, in modalità “listen and repeat” (ascolta e ripeti), la lingua napoletana e inglese attraverso alcuni modi di dire, mentre tre sorelle, dalle doti atletiche fuori dal comune, si esibiranno in una performance che unisce tecnica e sensualità. Ma a rubare la scena sarà Mara Maionchi, attesa grande protagonista della puntata: la regina della discografia salirà prima sul palco, dando vita a un simpatico siparietto con un mago, e poi dovrà affrontare la sua fobia per i serpenti. Sono previste risate a crepapelle.

 

 

Come lo scorso anno, alla fine della settima puntata, il pubblico diventerà protagonista grazie a un proprio Golden Buzzer. Attraverso una votazione online, da casa si potrà scegliere e votare il proprio finalista, che diventerà ufficialmente il dodicesimo finalista in gara. La competizione si concluderà con una finale live, in cui 12 finalisti si sfideranno per il titolo di campione. A decretare il vincitore di questa edizione 2021 sarà l’insindacabile giudizio del pubblico da casa.