Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Domenicali, dalla Ferrari a capo della F1: l'amore per Silvia e i figli Martino e Viola

  • a
  • a
  • a

Stefano Domenicali, nuovo ceo della Formula 1, è l'ospite di Quarta Repubblica - il talk di approfondimento sull'attualità in onda il lunedì su Rete4 - e sarà protagonista del faccia a faccia con il conduttore Nicola Porro.

 

Domenicali, 55 anni e originario di Imola, dopo la laurea in Economia e Commercio all'Università di Bologna inizia la sua carriera in Ferrari nel 1991 occupandosi dell'area amministrativa. Poi passa alla "squadra corse" sviluppando il circuito del Mugello e nel 1995 diventa capo del personale della gestione sportiva per poi, un anno dopo, diventare team manager. Dal 2002 al 2007 è stato direttore sportivo per poi nel 2008 sostituire Jean Todt nel ruolo di Team Principal. in oltre sei stagioni sotto la sua guida la Ferrari vince un titolo costruttori mentre sfiora quattro volte quello individuale (con Massa e tre volte Alonso). Poi il 14 aprile 2014 Domenicali rassegna le dimissioni. Le successive esperienze lo vedono prima in Audi e poi in Lamborghini (presidente e amministratore delegato) contribuendo al record delle vendite. Lo scorso 25 settembre è stato nominato amministratore delegato e presidente della Formula 1, prendendo il posto di Chase Carey.

 

Domenicali è sposato con Silvia Colombo, dal 2011. I due sono convolati a nozze a Vedano al Lambro, nel Monzese paese natale della moglie (figlia di Ercole, una icona della fotografia mondiale). La coppia ha due figli: Martino e Viola. Imparentato con un mito del calcio italiano Dino Zoff (assidue le frequentazioni tra i due), amante del basket e della montagna: Domenicali è pronto per questa nuova grande sfida a capo della Formula 1. Non sarà facile perché il Covid ha sconvolto anche il grande circus dei motori. Ma il ragazzino appassionato di motori che ha scalato le gerarchie della Ferrari sino a diventare il "Grande Burattinaio"  della F1 ha tutte le carte in regola.