Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 1 febbraio, su Rete 4 c'è Quarta Repubblica: crisi di governo, ritardi dei vaccini e giustizia

  • a
  • a
  • a

La crisi di governo e l'emergenza Covid al centro della puntata di Quarta Repubblica, stasera in tv, 1 febbraio, a partire dalle ore 21.25 su Rete 4. Come al solito alla conduzione Nicola Porro che inizierà con una analisi delle consultazioni per la formazione del nuovo esecutivo, portate avanti dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha poi incaricato il numero uno della Camera, Roberto Fico. E' proprio l'esponente del Movimento 5 Stelle che a Montecitorio sta sondando la possibilità di trovare un accordo per una nuova maggioranza, pronta a guidare il Paese in una fase drammatica, sicuramente la peggiore dal Dopoguerra.

Durante la puntata, dunque, ampio spazio alla pagina politica, ai problemi e alle incertezze sulla costituzione di un nuovo governo. Porro ascolterà il punto di vista dello scrittore Marcello Veneziani ed è annunciato anche un servizio su chi sostiene la conferma di Giuseppe Conte alla presidenza del consiglio dei ministri, pressioni che arriverebbero dal Vaticano e da alti funzionari dello Stato. La politica non sarà l'unico argomento della puntata, ovviamente. Focus sull'emergenza che sta continuando a vivere il Paese, concentrando l'attenzione sui ritardi nelle consegne dei vaccini anti Covid. Di chi sono le responsabilità? La situazione poteva essere gestita diversamente? E ancora una inchiesta sull'utilizzo degli anticorpi monoclonali nella cura delle patologie.

Ma Quarta Repubblica tornerà ad occuparsi anche dei rapporti tra la politica e la magistratura. Oltre a una analisi di Vittorio Sgarbi, è annunciata la testimoninaza dell'ex presidente dell'Associazione nazioname magistrati, Luca Palamara. Il faccia a faccia settimanale, invece, sarà con Stefano Domenicali, nuovo ceo della Formula 1. Alla puntata parteciperanno Andrea Mandelli, deputato di Forza Italia; Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie Infettive del San Martino di Genova; Guido Rasi, ex direttore operativo dell'Ema. E ancora Luca Ricolfi, Alfonso Celotto, suor Anna Monia Alfieri, Alessandro Sallusti, Claudio Cerasa, Daniele Capezzone. Come al solito Gene Gnocchi sarà il protagonista delle incursioni.