Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Susan Sarandon, l'arresto anti Trump e quando diede del nazista al Papa. Gli amori, il cinema, i figli e le origini toscane

  • a
  • a
  • a

Lei è Susan Sarandon ed è considerata una delle maggiori dive di Hollywood. Stasera in tv, domenica 31 gennaio, sarà la principale ospite di Che tempo che fa, il talk condotto da Fabio Fazio su Rai 3. Sarandon è nata a New York e il prossimo 4 ottobre compirà 75 anni anni. La sua è stata una carriera straordinaria, segnata da ben cinque candidature al Premio Oscar, come per i film Thelma & Louise (1991) e L’olio di Lorenzo (1992). L'ambita statuetta l'ha conquistata nel 1995 come migliore attrice nella pellicola Dead Man Walking – Condannato a morte. Non solo attrice, ma anche doppiatrice e produttrice, è ormai considerata un pezzo importante della storia del cinema. E tra le tappe della sua lunga e brillante carriera vanno considerati anche un Bafta e uno Screen Actors Guild Award. E ancora: nove candidature ai Golden Globe e sei all’Emmy.

Anche in Italia è stata protagonista di una pellicola importante. Il regista era Mario Monicelli e il film La mortadella. Ma la vita di Susan Sarandon ovviamente non è solo cinema. Lei stessa considera fondamentale il suo ruolo di mamma e quello di attivista politica. Prima di nove figli, sono in pochi a sapere che le origini dell'attrice sono anche italiane. Il suo nonno materno, infatti, si chiamava Giuseppe Vincenzo Criscione ed era originario di Ragusa. La nonna, invece, era Anita Rigali, una ballerina, figlia di immigrati italiani originari della provincia di Lucca. E' stata una trasmissione televisiva dell'Nbc a far scoprire a Susan Sarandon le sue origini toscane. Intenso il passato sentimentale dell'attrice. Dall'amore con Sean Penn a quello con Louis Malle, ma anche con la stella della musica David Bowie che aveva conosciuto nel 1983 sul set del film Miriam si sveglia a mezzanotte.

Tante storie, ma un solo matrimonio, con Chris Sarandon di cui ha mantenuto il cognome, visto che da ragazza si chiamava Susan Abigail. Si sposarono il 16 settembre 1967 e il matrimonio finì dopo 12 anni. Ha poi avuto una storia di venti anni con il regista Tim Robbins, ma la sua primogenita Eva Amurri, anche lei attrice, era nata nel 1985 grazie alla relazione con il regista italiano Franco Amurri. Poi con Robbins ha avuto altri due figli: Jack Henry (1989) e Miles (1992). Secondo la cronaca rosa, l'ultimo amore in ordine di tempo della sua vita è stato lo sceneggiatore Jonathan Bricklin. Non solo cinema e amore, Susan Sarandon è una donna molto impegnata anche nel sociale e nel 2010 è stata nominata ambasciatrice dell'Onu. Nel 2018 è stata arresta nel corso di una manifestazione contro l'allora presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Nel 2011 nel corso di una intervista definì papa Benedetto XVI un nazista.