Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Andrea Bocelli, dolore atroce per la morte di Pallina. Indagine sull'annegamento della sua cagnetta

  • a
  • a
  • a

Un dolore atroce che ha colpito il tenore da mesi. Ma ora la Procura di Tempio Pausania ha deciso di fare luce sulla morte di Pallina, la cagnolina di Andrea Bocelli che è annegata in mare il 21 agosto dello scorso anno nelle acque tra Arzachena e Golfo Aranci, in Sardegna, durante una gita in barca. Lo riferisce Lorenzo Croce, presidente di Aidaa, l'associazione italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente, dalla cui denuncia risalente al 25 agosto scaturì l'intera vicenda giudiziaria. Il fascicolo è contro ignoti ed è stato aperto dopo la denuncia che ipotizzava le ipotesi di abbandono di animali e negligenza colposa Inoltre Croce nella sua denuncia aveva citato il tenore e sua moglie Veronica Berti, così come si legge nell’esposto, “come persone che possono ricostruire nei dettagli la vicenda di quanto accaduto sulla barca e sulle eventuali motivazioni per le quali la cagnolina è stata lasciata sola, fatto che ne ha determinato la caduta in mare e il conseguente annegamento”. 

Dopo alcuni giorni di ricerche e di accorati appelli, era stata la famiglia a dare notizia della morte della cagnolina, che per la stella mondiale della musica italiana era parte integrante del nucleo familiare. Per il tenore e i suoi famigliari Pallina era molto importante, come un’altra figlia, tanto che avevano scritto: “Ci è stata accanto con la sua grazia e con la sua apparente fragilità, regalandoci tanto affetto e la sua calda, silenziosa, intelligente presenza. Non avevamo messo in conto però di perderla così presto”. Un dolore che il tenore e la sua famiglia si sono portati dentro in tutti questi mesi e che ora l'indagine aperta dalla Procura potrebbe chiarire cercando di capire cosa è accaduto. 

Il tenore sarà opite oggi, 30 gennaio, di Verissimo il salotto di Canale 5 condotto da Silvia Toffanin in onda alle 16.