Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 29 gennaio, su Italia 1 c'è Freedom oltre il confine con Roberto Giacobbo

  • a
  • a
  • a

Stasera in tv torna il consueto appuntamento settimanale con Freedom - oltre il confine, la trasmissione di approfondimento culturale di Italia 1 condotta da Roberto Giacobbo. Ecco le anticipazioni dei servizi di oggi. "Questa settimana, reportage da Molise, Sardegna, Puglia e dal sottosuolo di Roma, tra castelli e grotte, altari misteriosi e laboratori d’avanguardia, misteri di pietra e culti dimenticati", spiega una nota della produzione.

 

In particolare, il servizio in Molise indagherà cosa abbia determinato la nascita dei castelli: il team di Freedom va alla scoperta di due tra i più antichi e affascinanti manieri del Centro Italia. Si tratta di una fortezza arroccata su uno sperone di roccia, distrutta da Federico II, e una ancora abitata, dove i proprietari hanno a che fare con inquietanti presenze. In Sardegna ancora sulle tracce di popoli vissuti a cavallo tra storia e preistoria, agli albori della civiltà: Giacobbo è a Oschiri, un piccolo comune della Gallura, dove si trova quello che è stato ribattezzato il monumento "più misterioso di tutta la Sardegna".

 

A Brindisi, in Puglia, nella Cittadella della Ricerca dell'Università del Salento, si trova il Centro di Datazione e Diagnostica. È un laboratorio all'avanguardia, dove un grande acceleratore di particelle permette di stabilire l'epoca dei reperti archeologici in modo preciso e affidabile ed è stato protagonista di tante scoperte cruciali sul patrimonio storico e culturale del nostro Paese. E poi un culto misterioso risalente 2000 anni fa: mentre il Cristianesimo stava diffondendo il suo credo nei territori dell’Impero Romano, c’era un’altra importante religione, seguita da migliaia di persone, che ora sembra essere stata dimenticata dalla storia. I suoi rituali venivano svolti in spazi sotterranei e prevedevano il sacrificio di un toro. Giacobbo esplora il sottosuolo di Roma, dov’è ancora presente un luogo in cui si venerava Mithra: si tratta del mitreo dell’Ara Massima di Ercole.