Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La pupa e il secchione 2021, chi sono le secchione della trasmissione di Italia1

  • a
  • a
  • a

Ecco le secchione del programma La pupa e il secchione e viceversa 2021 che parte giovedì 21 gennaio su Italia1 in prima serata. Scopriamole più da vicino.

ORAZI veterinaria

Giulia Orazi
27 anni, di Perugia

Timidissima e molto riservata, le piacerebbe imparare a lasciarsi andare di più e sconfiggere la sua timidezza. Giulia si è laureata a 24 anni e, una settimana dopo, era già in Irlanda per uno stage. Al rientro, si è iscritta alla specialistica. Non si è mai fermata e va avanti nel suo percorso formativo, convinta che la cultura sia libertà e la chiave che permette di aprire ogni porta. 

HAFDAOUI specializzanda in medicina

Sara Hafdaoui
24 anni, di Roma
 
Determinata e severa, soprattutto quando si tratta di difendere i diritti delle donne, femminista in tutto e per tutto. Dopo la maturità scientifica a Udine, Sara si è trasferita a Roma dove si è laureata alla Facoltà di Medicina e Chirurgia. Dopo la laurea è tornata sui libri per i test d’ingresso della specialistica – superando quello per Genetica Medica - e la sua priorità è terminare gli studi. Legge molto – già da piccola leggeva Dostoevskij - e il suo sogno nel cassetto è affermarsi nel campo della ricerca, diventando un “Alberto Angela” in versione femminile, e riscattarsi dopo un’adolescenza in cui è stata vittima di discriminazioni.

GANDINI laureata in Scienze motorie

Silvia Gandini
28 anni, di Varese

Fisico atletico e cervello da secchiona, severa con sé stessa e soprattutto con gli altri. Silvia sta completando il V percorso accademico: ha due triennali, due magistrali e un diploma. È fisioterapista, nutrizionista, osteopata e sta conseguendo la laurea magistrale in Scienze delle attività motorie. Si occupa di sport seguendo gli atleti a 360° allo scopo di ottimizzare le loro prestazioni. Si definisce “bacchettona” e la irrita pensare che una donna possa far carriera solo perché ha un’immagine gradevole. Per lei testa, formazione e cultura sono essenziali. Non si concede vizi e sfizi. È convinta che nella vita ci vogliano impegno e rigore.