Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianna Nannini, "vogliamo le sue scuse": polizia in rivolta per il video con gli agenti raffigurati come maiali

  • a
  • a
  • a

Sindacati di polizia contro la cantante senese Gianna Nannini per un video. "Crediamo che la cantante Gianna Nannini farebbe bene a scusarsi subito con i poliziotti italiani per le immagini che aprono l’ultimo videoclip che ha pubblicato su Youtube: un’animazione che offre, soprattutto ai più giovani, una rappresentazione offensiva dei servitori dello Stato, raffigurati come maiali intenti a picchiare selvaggiamente inermi persone di colore mentre sono a terra".

E' quanto dice all’Adnkronos Vincenzo Chianese, Segretario generale di EsPolizia, che prosegue: "Il filmato elenca tutti i principali mali del mondo d’oggi, ma ad aprire l’elenco è proprio la Polizia: qual è il messaggio che si trasmette ai nostri giovani? Cosa ha spinto un’artista indubbiamente capace ad accomunare chi rischia la vita per difendere tutti con l’inquinamento dell’aria, dei mari, del cibo o con la crudeltà con gli animali?".

 

 

 

"Se la Nannini chiarisse che lei non ci vede come porci dediti alla violenza gratuita - conclude il sindacalista - siamo sicuri che tutti i servitori dello Stato apprezzerebbero molto e, con noi, anche la stragrande maggioranza dei cittadini italiani, che hanno di noi una visione corretta e, quindi, completamente diversa".

La clip in questione è "L'aria sta finendo", uscita il 14 dicembre e realizzata a cartoni animati,