Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

MasterChef Italia 10, Monir sempre più protagonista: "Quando cucino penso a mamma"

Il bevanate è sempre in prima fila nel talent culinario di Sky: racconta il suo passato e in gara si salva due volte

  • a
  • a
  • a

Monir Eddardary è sempre più protagonista di MasterChef Italia 10. Superate le selezioni grazie alla fiducia dello chef Giorgio Locatelli ("con te ho empatia, la tua storia mi dà emozioni"), il ragazzo che rappresenta l'Umbria si è raccontato al magazine della trasmissione.

 

 

Nato a Bevagna 29 anni fa  - i genitori sono di origine marocchina - si definisce viaggiatore e permaloso, sa parlare quattro lingue. Nel corso delle varie puntate si qui andate in onda su Sky del talent culinario, Monir sta lasciando il segno grazie alla sua parlantina. "Chef Locatelli forse si è rivisto in me e perciò mi ha dato una chance. Non temo alcun giudice, solo Barbieri un po'...". racconta Monir. E ancora: "La passione per la cucina è nata anni fa, a 13 anni volevo fare l'alberghiero ma mio padre non ha voluto. Ho però sempre aiutato in casa mia mamma nella cucina marocchina, lei è la mia più grande fan perché ha sempre creduto in me nonostante gli errori che ho combinato. Infatti quando cucino penso a mamma e il piatto mi viene bene".

 

 

Definisce la sua cucina fusion ma tradizionale e sogna di cucinare un piatto di pasta al tennista Roger Federer. Nella puntata del 31 dicembre 2020 è stato tra i tre peggiori dell'Invention Test ma alla fine non viene eliminato, nella prova esterna a Crespi d'Adda fa parte della squadra che perde ma si salva di nuovo.