Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Oroscopo 2021, Mauro Perfetti e le previsioni segno per segno: Sul premier Conte: "Attraversa un fiume in piena". L'astrologo e il presagio su Papa Francesco

  • a
  • a
  • a

Oroscopo 2021, le previsioni segno per segno dell'astrologo Mauro Perfetti, volto televisivo e stimato esperto delle stelle. Perfetti dice anche che anno sarà, questo dopo la pandemia, per il premier Giuseppe Conte e per Papa Francesco.

 In un'intervista pubblicata da Oggi, l'astrologo ha parlato di "mesi di risanamento per tutti".  Secondo Perfetti, "le Stelle lasciano intravedere dalla metà di maggio a fine luglio l’opportunità di mettere all’angolo il nemico che ci ha afflitto per tutto il 2020. Ci dovrebbe essere un’intuizione geniale che arriva all’improvviso e offre la soluzione. Ma per esserne completamente fuori dovremo aspettare fino alla metà di febbraio del 2022". Sul tema Covid dice che gli italiani "dovranno reagire trasformando la lezione subita in un drastico cambiamento, ovviamente in meglio, sia dei loro atteggiamenti che dello stile di vita".


La classifica dei segni per il 2021 è questa: "Bilancia, Pesci, Gemelli, Ariete e Sagittario, avranno una marcia in più". Su Giuseppe Conte, che è Leone ascendente Cancro, Perfetti dice che "si troverà ad attraversare un fiume in piena. Con Saturno contro, l’anno sarà impegnativo, dovrà puntare su affidabilità e concretezza e alla fine le Stelle dovrebbero offrirgli delle opportunità speciali - argomenta -. Per scongiurare un’annata poco generosa per l’occupazione e l’economia, i partiti di governo dovranno unire le forze per un comune senso del dovere e della responsabilità".  Parla di "opportunità speciali" e i lettori danno il via alle interpretazioni. Meno criptica la previsione su Papa Francesco: "Le Stelle amplificheranno la sua volontà di “riordinare il mondo”. Da buon Sagittario crede molto nella vita, la ama e rilancerà delle idee innovative volte al totale cambiamento, che dovrebbero portare a una fase nuova e propizia della Chiesa." Non resta che stare a vedere.