Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianfranco Ravasi, ecco chi è il cardinale. Il sogno di diventare insegnante come la mamma

  • a
  • a
  • a

Gianfranco Ravasi, ospite di Enrico Mentana nello speciale sul Natale di martedì 22 dicembre, è nato a Merate il 18 ottobre 1942. Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro (creato da Benedetto XVI il 20 novembre del 2010), attualmente è presidente del Pontificio Consiglio della Cultura (dal 2007) e presidente della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra (dal 2007). In passato ha ricoperto altri ruoli importanti: prefetto della Biblioteca Ambrosiana (1989-2007), arcivescovo titolare di Villamagna di Proconsolare (2007-2010), presidente della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa (2007-2012), presidente della Casa di Dante in Roma (2012-2016). Primogenito di tre figli, sua mamma era insegnante nella scuola del paese, mentre il padre ufficiale del fisco e antifascista. Ravasi era intenzionato a seguire le orme della madre e diventare insegnante, poi ha prevalso la fede. Si è laureato in teologia, ma anche in archeologia, diventando docente nel Seminario arcivescovile di Milano e nella Facoltà teologica dell'Italia settentrionale. Oltre a molti altri incarichi, dal 1988 al 2017 ha condotto la parte biblica del programma religioso di Canale 5 dal titolo Le frontiere dello spirito. Numerose le sue posizioni. Tra quelle considerate più importanti la necessità di non separare le ricerche del Gesù storico da quelle della fede e la compatibilità tra la teoria dell'evoluzione e la fede cristiana. Il 14 febbraio 2016 su Il Sole 24 ore ha pubblicato un articolo sui rapporti tra Chiesa e Massoneria, sostenendo che occorre andare oltre "ostilità, oltraggi, pregiudizi reciproci" perché "sono migliorati e mutati il tono, il livello e il modo di manifestare le differenze".