Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bake Off Italia 2020, Philippe Cini: "Minacce e insulti, ma io ho già vinto". Sui social la denuncia del finalista del talent

In un post la rabbia dell'aspirante pasticciere del talent il cui ultimo atto va in onda venerdì 4 dicembre su Real Time

  • a
  • a
  • a

Philippe Cini, uno dei tre finalisti di Bake Off Italia 2020, denuncia sui social di essere stato minacciato e insultato Il fisioterapista, 25 anni di Segno in provincia di Trento, aspirante pasticciere, ha postato sul proprio account Instagram, una foto che lo mostra con in mano il golden ticket col quale ha guadagnato la finale del talent cook show del Canale Real Time e accanto una dida molto eloquente e anche inquietante: "Invidia. Minacce. Rabbia. Insulti...Ahahah eccomi qui. Alla faccia di tutti. Arrivato in finale".

 

 

 

Poi Philippe, uno dei concorrenti appassionato di dolci che ha guadagnato anche la simpatia del pubblico, aggiunge: "Indifferente a tutte le cose negative. Pronto ad aiutare gli altri. Sempre felice e fiero di me. Sempre con il sorriso sulle labbra A prescindere da come andrà, io ho già vinto! Stupendo fino a qui."

Piovono commenti di incredulità del fan: "Addirittura minacce?", scrive uno. E poi messaggi di solidarietà e coraggio: "Fregatene Phil delle critiche, vai per la tua strada". Venerdì, nella trasmissione condotta da Benedetta Parodi, Cini se la vedrà con le altre due concorrenti: Monia De Carolis e Sara Moalli.