Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Harry Potter e il prigioniero di Azkaban", film su Canale 5 stasera 26 novembre 2020: sei mesi per creare i Dissennatori. La trama

  • a
  • a
  • a

Un nuovo appuntamento col maghetto. Harry Potter in televisione, stasera giovedì 26​ novembre 2020, in prima serata su Canale 5, con un altro bel film della saga: “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”. 

Il terzo capitolo delle avventure di Harry Potter è uno dei titoli più apprezzati della saga fantasy legata alla serie di romanzi di J. K Rowling

Per Harry è tempo di affrontare il terzo anno alla scuola di Hogwarts ma arriva un nuovo avvertimento da parte di Arthur Weasley, il papà di Ron: un pericoloso criminale e seguace di Voldemort, Sirius Black, è evaso da Azkaban, la prigione di massima sicurezza per maghi. Il preside della scuola, Albus Silente, decide allora di mettere sotto sorveglianza il castello, che viene circondato dai Dissennatori, le terrificanti creature che controllano la prigione e si nutrono della felicità degli esseri umani.

 

 


Una volta arrivato a scuola Harry, Hermione e Ron iniziano a seguire nuovi corsi come Cura delle Creature Magiche con Hagrid e Divinazione con la professoressa Cooman. Quest’ultima mette subito in guardia Harry, professonando un pericolo di morte imminente.
Harry, inerme davanti ai Dissennatori, viene aiutato da Remus Lupin, il nuovo professore di Difesa contro le Arti Oscure, che gli insegna l’Incanto Patronus: l’incantesimo per fermare queste creature. 
Il giovane mago scopre inoltre una terribile verità: Sirius Black è il suo padrino e fu proprio lui a tradire i genitori, consegnandoli al Signore Oscuro.

Per la cronaca, il team degli effetti speciali ha impiegato sei mesi per creare i Dissennatori.