Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto Stefano D'Orazio dei Pooh. Loretta Goggi: "E' stato il Covid"

  • a
  • a
  • a

Stefano D'Orazio, storico batterista dei Pooh, è morto nella tarda serata di venerdì 6 novembre. Aveva 72 anni. Ad annunciarlo l'amico Bobo Craxi con un tweet: "Stefano amico mio. Suona e scrivi anche lassù. Ciao!". Poi le conferme di Roby Facchinetti e degli altri della storica band. Anche Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme in diretta a Tale e Quale Show hanno dato la notizia. Loretta Goggi ha aggiunto: "Sapere della sua scomparsa così è  un trauma. Non sapevo che avesse una malattia pregressa. Il Covid ha colpito ancora".  

 

 

Il musicista non aveva figli e il 12 settembre 2017, nel giorno del suo sessantanovesimo compleanno, aveva sposato la compagna Tiziana Giardoni. Ha avuto lunghe storie d'amore con Lena Biolcati e con Emanuela Folliero. Ha fatto parte dei Pooh dal 1971 al 2009, poi della reunion per festeggiare i 50 anni del gruppo nel biennio 2015/2016. Nato a Roma nel 1948  oltre che batterista, era stato autore e polistrumentista dei Pooh, in seguito anche responsabile amministrativo. In gioventù fece la comparsa in vari film a Cinecittà: in Capriccio all’italiana, nell’episodio "Il mostro della domenica", recitò letteralmente ai piedi di Totò.