Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Gassman, venti anni senza il mito. Rai Cultura e Rai 5 celebrano Il Mattatore. Oggi 22 giugno prima puntata

  • a
  • a
  • a

Rai Cultura ricorda Vittorio Gassman. In considerazione del 20esimo anniversario della scomparsa (29 giugno 2000), spettacoli e repertori dell'attore tornano sullo schermo. E' la celebrazione del mattatore della scena teatrale che torna protagonista su Rai 5. Appuntamenti in tv dal 22 al 26 giugno ogni pomeriggio alle 15.45 sono propose le otto puntate superstiti de Il Mattatore, storico programma di Vittorio Gassman, trasmesso per la prima volta sul Programma nazionale dal 4 febbraio 1959.

Definito spettacolo misto per la varietà di generi e registri adoperati, Il mattatore permise a Gassman di esprimere un talento ironico, sulfureo e parodistico, tanto che il programma, lo stesso anno, divenne l’omonimo film diretto da Dino Risi. Autori: Vittorio Gassman, Guido Rocca, Federico Zardi, Indro Montanelli. Direzione musicale Piero Umiliani. Regia di Daniele D'Anza. Coreografie di Gisa Geert, scenografia Giorgio Veccia, costumi Danilo Donati, luci Rodolfo Lombardi.

Nella prima puntata, oggi lunedì 22 giugno alle 15.45, Vittorio Gassman introduce lo spettacolo con dei mattatori veri e propri, quelli spagnoli della corrida: mette, infatti, in scena una corrida tutta speciale, senza tori.

Gassman entra nell'arena nei panni del matador Don Giovanni Tenorio e interpreta scene da Il Burlador di Siviglia di Tirso da Molina, Giovinezza di Don Giovanni tratto da Molière e Maturità di Don Giovanni di Cechov. Inizia poi la parodia de Il barbiere di Siviglia. A seguire la seconda puntata, in cui Riccardo Paladini presenta una parodia dello scoppio della guerra di Troia: Gassman interpreta Ulisse, uno dei primi mattatori della storia. Alessandro Cutolo presenta la puntata in qualità di responsiere alle tante lettere ricevute dalla redazione e introduce la Roma dei Cesari, piena di mattatori e aspiranti mattatori. Bianca Maria Piccinino presenta un esilarante Tg imperiale. Si arriva poi alla rivisitazione ironica dell'invasione degli Unni guidati da Attila.