Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La città di Luisa Spagnoli tra applausi e tanti ricordi

La famiglia Spagnoli (Foto Belfiore)

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

La discesa di corsa di due bambine. Dalla sala dei Notari, le scale della Vaccara e poi di fuga intorno alla fontana Maggiore. La fiction di Rai 1 dedicata alla vita di Luisa Spagnoli inizia da una Perugia di fine Ottocento fatta di pietre e di gente. GUARDA IL VIDEO VOTA IL SONDAGGIO C'è silenzio in sala ma anche tanta emozione da parte della famiglia che si è ritrovata lunedì sera, su un'idea del sindaco Andrea Romizi alla sala dei Notari, per una visione condivisa della prima puntata. GUARDA LE FOTO DELLA SERATA Maxi schermo e Baci Perugina fanno da scenario a una serata speciale. Sulla sinistra i discendenti del figlio Mario, il primogenito di Luisa. In prima fila ci sono Nicoletta, Carla e Mario Spagnoli con i loro figli; a destra c'è il ramo della famiglia generato da Aldo, il figlio più piccolo della capostipite. LEGGI Luisa Spagnoli, donna speciale orgoglio della città Qui ai primi posti c'è l'ultima Luisa, anche lei cioccolatiera di professione, e poi Federica e tanti altri ancora, difficile citarli tutti. Martedì la seconda puntata. Appuntamento ancora alla sala dei Notari. Servizio completo a cura di Sabrina Busiri Vici, interviste e altri approfondimenti sull'edizione di martedì 2 febbraio del Corriere dell'Umbria