Stregati da Edipus

Assisi

Stregati da Edipus

20.02.2015 - 21:47

0

"Edipus” andato in scena al Piccolo Teatro degli Instabili ad Assisi reinterpretato dalla spregiudicata penna di Giovanni Testori è innanzitutto una prova attoriale, il campo liberato dagli appigli della facile seduzione è lasciato alle capacità di un attore in grado di organizzare la scena in autonomia, e di interpretare tutti i personaggi, dal padre re della prigionia e della “civis tebanica”, alla madre Giocasta “incesta”, ad Edipus, esibiti al pubblico in una lingua italica, tra il lombardo e il latino, che suona come uno strumento di comicità gestuale, più che come un canonico mezzo comunicativo.

La prova viene superata brillantemente da Eugenio Allegri, interprete degno della storica interpretazione di Sandro Lombardi, capace di veicolare gli accadimenti e gli umori, di mimare il senso, anche quando la parola rimane muta del significante e si perde nella musicalità della partitura scenica, rimanendo sempre presente a se stesso. La storia è quella di un capocomico costretto a rappresentare lo spettacolo da solo, abbandonato dagli altri attori, che insieme, al “ragazzo”, che è lo spirito del teatro, ricorre a travestimenti multipli ed espedienti da addetto ai lavori, nell’andirivieni dal dietro le quinte al proscenio.

Edipus è il figlio sciancato, perduto sin dall’inizio, che ristabilisce l’ordine, disfacendolo, come solo possono fare quelli “quelli che hanno da perdere e da crepare” per far sì che ci sia sempre “qualcuno che ha da vincere”. Il testo sembra dunque voler far luce sull’interrogativo principe del teatro, quello del voler svelare i meccanismi artificiali della finzione, per poter narrare la realtà denudandola dagli artefatti della recitazione e della manipolazione della storia, così come è stata pensata. Ed è proprio la parola la chiave che apre la porta della finzione, perché messa in luce, grazie al camuffamento del linguaggio stesso, in quello che dice, ma soprattutto in quello che nasconde, lasciando libera l’evocazione e la trasmissione del senso percepito.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola"

Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola" Così il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier della Repubblica, durante la conferenza stampa congiunta con il president della Repubblica Sergio Mattarella, Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Ue, Steinmeier: "Contento che Conte assuma con nuovo governo ruolo europeista"

Ue, Steinmeier: "Contento che Conte assuma con nuovo governo ruolo europeista"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue" Così il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier della Repubblica, durante la conferenza stampa congiunta con il president della Repubblica Sergio Mattarella, Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue"

Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue" Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la conferenza stampa congiunta con il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier. Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
La Galleria con la Madonna di Leonardo tiene alte le cifre

Musei umbri

La Galleria con la Madonna di Leonardo tiene alte le cifre

Dopo un 2018 d’oro per i musei statali dell’Umbria, arriva una flessione. Nei mesi estivi (dal primo giugno al 31 agosto) si registra nel complesso un calo di quasi mille ...

10.09.2019

Miss Italia, la vincitrice è Carolina Stramare

Bellezza

Miss Italia 2019, la vincitrice è Carolina Stramare

Carolina Stramare è Miss Italia 2019. Prima dell'annuncio della vincitrice sono state assegnate le altre fasce alle concorrenti in gara. Caterina Di Fuccio ha vinto la fascia ...

07.09.2019

Musica in piazza con la Polizia di Stato

Perugia

Musica in piazza con la Polizia di Stato

La fanfara della Polizia di Stato giovedì 5 settembre a Perugia. Concerto in piazza Iv Novembre per la serata-evento "I confini della memoria" organizzata dall'associazione ...

06.09.2019