Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

De Gregori, concerto al Palasport per la Fondazione SergioPerLaMusica

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sono ormai passati più di quattro mesi da quel 29 settembre 2014, giorno in cui si è dato l'avvio, con il primo incontro pubblico al Teatro Turreno di Perugia, alla costruzione di qualcosa di nuovo per la cultura regionale dopo un grande vuoto, la morte prematura di Sergio Piazzoli. Tanto è stato fatto ed ancora tanto c'è da fare, ma quel sogno della nascente Fondazione SergioPerLaMusica sta sempre più diventando realtà. L'entusiasmo che si è creato attorno a questa Fondazione “per la felicità”, che sta coinvolgendo ormai tutta la regione e non solo Perugia, cresce giorno dopo giorno. Oltre al pubblico che in vari modi sta sostenendo l'avvio di questa nuova realtà, anche i più grandi artisti stanno facendo la loro parte: Robert Wyatt ha accettato di fare il presidente onorario della Fondazione, Vittorio Nocenzi ha scelto il nome, Vinicio Capossela è stato il primo a non far mancare il suo supporto intervenendo alla presentazione del progetto durante la serata del Turreno del 29 settembre scorso. Ora anche Francesco De Gregori ha deciso di dare il suo contributo. A suo modo, non smentendo quel suo appellativo di “principe” della canzone d'autore italiana. Il grande cantautore ha infatti scelto l'Umbria e in particolare Foligno per la data zero del suo nuovo “Vivavoce tour” (a seguito del suo nuovo album “Vivavoce”) affidando l'organizzazione e la produzione del concerto alla Fondazione, con l'incasso che quindi andrà a sostenere il fondo associativo. L'evento, con il patrocinio del Comune di Foligno, è in programma mercoledì 18 marzo alle 21 al Palasport “G.Paternesi” (le prevendite dei biglietti, 30 euro + dp per le tribune e 40 euro + dp per la platea, sono disponibili sui circuiti Ticket Italia e Ticket One). De Gregori, che partirà poi ufficialmente con il tour il 20 marzo da Roma, ha quindi voluto questa data sia perché ormai l'Umbria è da tanti anni la sua seconda casa (vive infatti a Spello) sia per il legame che aveva con Piazzoli, che andava al di là del semplice rapporto promoter-artista e visto che tante volte le loro strade si sono magnificamente incrociate. Ed i risultati di questi incontri sono ancora vivi nei ricordi degli appassionati umbri della musica d'autore. In attesa della costituzione ufficiale della Fondazione SergioPerLaMusica, che avverrà dopo il temine della campagna di raccolta fondi e della sottoscrizione (andrà avanti fino al 3 marzo), questo appuntamento è dunque il primo grande evento di una serie di importanti iniziative che si svolgeranno nei prossimi mesi, compresa la prima assemblea generale prevista per la fine di marzo.