Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Woody Allen, annuncio choc del regista: "Potrei smettere di girare film"

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

«Stare a casa non è poi così male, ceno e poi mi guardo un film sullo schermo del televisore. Ma io non voglio fare film per i piccoli schermi, perciò potrei smettere del tutto di girarli». L’annuncio choc è di Woody Allen che lo ha affidato al Financial Times, in un’intervista rilasciata in occasione dell’uscita il 5 giugno su varie piattaforme streaming del Regno Unito del suo ultimo film "Un giorno di pioggia a New York". Il regista ha detto che potrebbe smettere di fare film parlando della chiusura, causa Coronavirus, delle sale cinematografiche di quasi tutto il mondo: «Non so quante potranno riaprire», ha sottolineato. Poi sul blocco dei set, che potrebbe impedirgli di girare a breve un nuovo film, ha aggiunto: «Ho 84 anni, presto sarò morto. Anche se scrivessi la migliore sceneggiatura del mondo, potrebbe non esserci nessuno a produrla, perciò che incentivo avrei a continuare? Ero solito finire un copione, farlo ricopiare al computer, consegnarlo al mio produttore che avrebbe iniziato a cercare i finanziamenti, formare il cast e quindi girare. L’ho fatto per anni nello stesso modo: un processo molto semplice. Ma in questo momento non funziona più», dice il regista newyorkese. Leggi anche: l'addio a Anthony James.