Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 29 aprile, programmi e film: cosa vedere. Da Tu sì que vales a Meraviglie fino a Chi l'ha visto?

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Quella di oggi, mercoledì 29 aprile 2020, è una serata davanti alla tv ricca di proposte sia in termini di film che di programmi. Gli italiani in casa per il lockdown possono scegliere fra diverse soluzioni. "Meraviglie – La Penisola dei tesori" va in onda su Rai Uno, mentre su Canale 5 c'è una replica dello show di intrattenimento "Tu sì que vales" da Belen Rodriguez, Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni. Fra i film "Il diario di Bridget Jones" su La5 ed "E.T. L'extraterrestre" su Italia Uno, solo per citarne due. Veniamo a un riepilogo. Una miniguida per muoversi sui canali stasera davanti al piccolo schermo. Rai Uno 21:25 – Meraviglie – La Penisola dei tesori (Documentario) Rai Due 21:20 –  La compagnia del cigno (Serie Tv) Rai Tre 21:20 – Chi l'ha visto? (Programma di approfondimento) Rai Movie 21:10 – Chi m'ha visto (Film commedia) Con Pierfrancesco Favino e Giuseppe Fiorello, il film racconta la storia di Martino Piccione, un musicista dalle grandi potenzialità che lavora come chitarrista per i più importanti cantanti e artisti italiani. Deciso ad uscire dall'ombra e a guadagnarsi la fama che merita,  Martino decide di escogitare, insieme ad un suo amico, un piano per riuscire ad attirare su di sé l'attenzione dei media. Rete 4 21:25 – Stasera Italia – Speciale (Programma di attualità) Canale 5 21:20 – Tu sì que vales (Programma di intrattenimento) Italia Uno 21:32 –  E.T. L'extraterrestre (Film di fantascienza) La5 21:10 – Il diario di Bridget Jones (Film commedia) La7 21:15 – Intrigo internazionale (Film thriller) TV8 21:30 – Escobar – Il fascino del male (Film drammatico) Sky Cinema Uno 21:15 – L'Immortale (Film gangster)  Spin-off della serie tv "Gomorra", l'Immortale racconta la storia di Ciro Di Marzio e della sua ascesa nel mondo della criminalità organizzata. Dopo essere sopravvissuto al colpo di pistola sparatogli dalla Genny Savastano, Ciro è costretto ad abbandonare Napoli e a recarsi a Riga, in Lettonia, per iniziare una nuova vita. Qui lavorerà per Don Aniello Pastore e per i clan russi a lui affiliati.