Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Corciano Festival tra rievocazioni storiche, arti visive e musica

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Continua il Corciano Festival tra rievocazioni storiche, arti visive e musica. Per sabato 16 agosto sono previste le mostre "Peruginesca" di Omar Galliani, alla chiesa-museo di San Francesco (fino al 7 settembre). "Diari di Sogni perenni" di 11 artisti (Alessandra Baldoni, Simona Bramati, Francesco Capponi, Daniele Camaioni, Giulia Corradetti, Hernan Chavar Gabriels, Michelangelo Galliani, Massimiliano Galliani, Barbara Lachi, Elisa Pietrelli), per le vie del borgo, tra proiezioni multimediali, pittura, scultura e fotografia (fino al 17 agosto). Gli orari e i giorni per visitarle: feriali 18/24, festivi e prefestivi 10/13 e 18/24. Dalle 16 alle 24 nei Giardini di Porta Santa Maria: “A spasso nel Medioevo”, campo medievale con mestieri, giochi e scene di vita quotidiana. All'ombra del poderoso Torrione e nei giardini circostanti, il suggestivo allestimento di un campo militare medievale guida i visitatori a scoprire gli usi, i costumi e la vita quotidiana degli armati al comando di Braccio da Montone. Intorno all'accampamento l'arcaio, il vasaio, l'armaiolo, l'orafo e tanti altri artigiani offriranno dimostrazione della loro abilità. Sarà possibile gustare del buon vino salviato o dell'ippocrasso. Alle 18 in piazza dei Caduti, IV Torneo cortese dell'Assunta “la sfida dei fanti”. I fanti delle compagnie al seguito di Braccio da Montone si sfideranno in un torneo di mazza e scudo per dimostrare le proprie capacità, aumentare il prestigio della propria compagnia, far divertire gli ospiti del loro signore ed aggiudicarsi il trofeo messo in palio da messer Braccio. Alle 21,15, in piazza Coragino, “Da Bach a Galliano, da Satie a Edith Piaff. Viaggio, sinestesie sonore dalla classica all'elettronica”, il concerto del Quintetto TriTone. Con Umberto Ugoberti fisarmonica, Andrea Agostini clarinetto e clarinetto basso, Maurizio Costantini contrabbasso, Francesco Speziali batteria, Angelo Benedetti live electronics. Il quintetto esegue un ampio repertorio arricchito da contaminazioni musicali ideali per vivere un viaggio sinestetico dalla musica classica alla musica elettronica. Il percorso tocca vari generi e stili del passato e del presente partendo dal repertorio euro-colto dei compositori classici, barocchi, romantici, fino ad arrivare alla musica contemporanea, passando per musiche popolari, per approdare al jazz, fino a raggiungere, dopo un passaggio per le musiche di largo consumo, alla musica contemporanea, che è possibile individuare con diversi stili, attraverso l'esecuzione di brani originali composti per il gruppo stesso.