L'anima del Banco: "Creatività in musica nel segno di Sergio"

Vittorio Nocenzi con Sergio Piazzoli

PERUGIA

L'anima del Banco: "Creatività in musica nel segno di Sergio"

06.08.2014 - 10:34

0

Gli amici di Sergio Piazzoli erano tanti. Gli amici veri, al netto di quelli che dopo la sua morte si sono sentiti in dovere di spendere parole e contrizione per puro spirito di convenienza. E tra gli amici c’erano gli artisti che con Piazzoli hanno condiviso tratti di strada più o meno lunghi, dai ragazzini visti crescere tra Perugia e l’Umbria ai grandi della musica italiana. Vittorio Nocenzi, fondatore e anima del Banco del Mutuo Soccorso, band che ha fatto la storia del progressive da noi e non solo da noi, era - è - uno di loro. Con Piazzoli ha lavorato, con Piazzoli ha soprattutto condiviso la passione e lo slancio verso la musica. Nel nostro dibattito sull’idea di costituire una Fondazione che raccolga in qualche modo l’eredità di Sergio, Nocenzi non poteva mancare. “Sono grato di essere stato interpellato, e realmente felice di poter esprimere la mia opinione. - dice lui - Io penso che sia una cosa dovuta a Sergio, e che potrà fare molto bene al territorio perugino e umbro. Dovuta per quello che Sergio è stato. Lui non era un semplice operatore culturale, lui aveva una sensibilità da artista, né più né meno. Il lavoro fatto con Music for Sunset, a tal riguardo, è emblematico. Con quella manifestazione Sergio è riuscito a coniugare l’eredità ideale e utopistica della nostra generazione con la contemporaneità, interpretando gli spazi con una sensibilità artistica - appunto - e spettacolare insieme. Ecco, a mio parere Music for Sunset andrebbe preso come paradigma da replicare. Scultura, musica, natura, poesia, creatività, la pluralità dei linguaggi: è quello il punto da cui ripartire. La fondazione dovrebbe puntare soprattutto su questo aspetto, dare continuità a questo particolare talento di Sergio nell’approcciare le cose. D’altronde dopo Umbria Jazz da queste parti non si è inventato molto altro. E il momento è ideale, perché la tecnologia consente di far convivere e interagire voci variegate, di rivolgersi a una percezione molteplice. I nativi digitali dovrebbero imparare a mettere a frutto la loro attitudine anche in fatto di creatività”. Si sta discutendo sulla natura di questa ipotetica fondazione, se a darle vita debbano essere enti pubblici o persone che per varie ragioni siano state vicine a Sergio Piazzoli. “Credo che la fondazione dovrebbe avere una composizione mista. Mettere pubblico e privato insieme, facendo coesistere l’entusiasmo dei movimenti dal basso con la solidità delle istituzioni. Almeno inizialmente, finché poi non possa cominciare a camminare sulle proprie gambe. E poi c'è un ultimo punto che mi preme molto”. Prego. “Per me sarebbe molto importante che nell’attività della fondazione fosse centrale la figura di Patrizia Marcagnani, la compagna di Sergio. Una compagna di vita, perché trent'anni non sono trenta giorni, e che solo per la barbarie della nostra civiltà giuridica (Piazzoli e la Marcagnani non erano sposati, ndr) si ritrova a vivere una situazione di straordinaria fragilità. Posso testimoniare che Patrizia è sempre stata accanto a Sergio, in ogni sua iniziativa, sia professionalmente, tramite la sua attività di grafica, che come consigliera. Quasi tutti gli artisti che hanno avuto a che fare con Sergio hanno avuto a che fare anche con lei. Quando ho lavorato al progetto dell’Ostello di Perugia e del suo studio di registrazione ho potuto saggiare anche le capacità professionali di Patrizia: la sua esperienza ormai lunghissima nella comunicazione di progetti musicali è preziosa. Patrizia sarebbe un fil rouge perfetto, sarebbe la garanzia migliore del rispetto dell’eredità di Sergio Piazzoli”. È l’opinione di pressoché tutti coloro che abbiamo interpellato. “Questo mi fa molto piacere. Così come mi fa piacere la vostra iniziativa. State facendo qualcosa di molto bello, e di molto importante. E per ogni cosa, in futuro, contate su di me. Per Sergio io ci sarò sempre”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Arrivate a Ciampino le bare dei due agenti uccisi a Trieste

Arrivate a Ciampino le bare dei due agenti uccisi a Trieste

Roma, 16 ott. (askanews) - Le bare di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego sono arrivate all'aeroporto militare di Roma-Ciampino in provenienza da Trieste, dove si sono tenuti i funerali solenni dei due agenti della Polizia uccisi durante una sparatoria in questura da un uomo arrestato, che è riuscito ad impossessarsi delle loro pistole e a scappare all'esterno, dove è stato fermato dai loro ...

 
Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente

Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente

(Agenzia Vista) Piemonte-VdA, 16 ottobre 2019 Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente Il Consiglio Regionale del Piemonte ha tenuto una seduta d'aula aperta sul tema dell'ambiente con interventi dei consiglieri regionali e associazioni ambientaliste, atenei, enti locali e associazioni di categoria, presenti al dibattito in Aula anche i ragazzi di ...

 
Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti"

Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti"

(Agenzia Vista) Roma, 16 ottobre 2019 Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti" "Innovazione e sostenibilità temi entrati anche in infrastrutture e trasporti". Così il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, intervenuta a margine di un convegno a Palazzo Wedekind su Ricerca, Innovazione e Sostenibilità a cura del gruppo ...

 
Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente"

Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente"

(Agenzia Vista) Roma, 16 ottobre 2019 Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente" "Flat tax si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente". Così Giancarlo Giorgetti, intervenuto a margine di un convegno a Palazzo Wedekind su Ricerca, Innovazione e Sostenibilità a cura del gruppo Chiesi Farmaceutici. Fonte: Agenzia Vista / ...

 
Lorenzo, un ternano incanta X Factor

IL SOGNO

Lorenzo Rinaldi, un ternano incanta X Factor

di Giorgio Palenga Malika Ayane, giudice della sua categoria (under uomini), ai boot camp che hanno sancito il passaggio di Lorenzo Rinaldi al turno successivo di X Factor, ...

13.10.2019

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Perugia

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Sulla scia di un trionfale World Tour di 2 anni, Lenny Kravitz torna di nuovo on the road con “Here to Love” Tour 2020 e il 10 luglio sarà a Perugia, a Umbria jazz, all'arena ...

11.10.2019

Eurochocolate attacca bottone e distribuisce "santini"

Perugia

Eurochocolate distribuisce "santini"

Ampio sfogo alla fantasia per il claim Attacca bottone dell nuova edizione di Eurochocolate a Perugia dal 18 al 27 ottobre. La kermess del cioccolato è stata presentata ...

11.10.2019