Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Festival Sanremo 2020, sul palco artista malato di Sla: lacrime a teatro. "Non mi sono mai arreso" Video

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Nella seconda serata del Festival di Sanremo 2020, grande emozione sul palco dell'Ariston per la storia di Paolo Palumbo, artista malato di Sla. Dopo aver partecipato alle selezioni di Sanremo giovani per lui arriva l'opportunità di esibirsi - grazie a uno speciale macchinario che gli consente di esprimersi - insieme al suo amico Christian Pintus in 'Io sono Paolo' (clicca qui per guardare il video).  "Provate a immaginare che la vostra quotidianità sia improvvisamente stravolta - il messaggio di Palumbo - in Italia siamo oltre seimila ad aver fatto degli accertamenti che ci hanno catapultato in un mondo ignoto. Mio fratello ha lasciato tutto per prendersi cura di me, grazie a lui le mie paure e le mie incertezze sono scomparse. Rosario e la mia splendida famiglia mi hanno insegnato la forza, che non pensavo nemmeno di avere. La mia non è la storia di un ragazzo sfortunato ma di un ragazzo che non si è arreso". Poco più di un mese fa "ho affrontato una crisi respiratoria, quando mi sono risvegliato ho riflettuto sulla fortuna di essere vivi. Avete fatto tutto quello che potete per essere felici? Avete detto tutti i ti voglio bene? Date al mondo il lato migliore di voi".