Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Festival di Sanremo 2020, lettera del figlio di Claudio Villa ad Amadeus: "Vergognoso non ricordare mio padre"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Nuova polemica sulla prossima edizione del Festival di Sanremo. Ad aprirla è Mauro Pica Villa, il figlio di Claudio Villa (nella foto sono insieme), che ha inviato una lettera ad Amadeus. "Trovo inverosimile per non dire vergognoso, che nell'anniversario dei 70 anni del Festival non si sia potuto o voluto trovare uno spazio per ricordare quel grande artista che era mio padre e che tanto lustro ha dato a Sanreno e all'Italia". "Le scrivo queste poche righe -non tanto per me o la mia famiglia, ma per il rispetto che devo alle migliaia di ammiratori che ancora mantengono vivo il ricordo di Claudio Villa e che mi fanno sentire sempre il loro affetto. Le suggerisco di aprire youtube e contare i milioni di visualizzazioni che ancora registrano le interpretazioni di mio papà ad oltre 30 anni dalla sua scomparsa. Spero che con la sua professionalità saprà rimediare a questa dimenticanza nel corso delle serate". Leggi anche: Polemiche per la partecipazione di Junior Cally - Scoppia il caso sul cachet di Benigni