Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Masterchef 9, il riassunto della prima puntata del talent show di cucina

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

La prima puntata della nona edizione di MasterChef è andata in archivio con la certezza che sta prendendo forma, come sempre, un gruppo di concorrenti agguerrito e destinato a conquistare i 100.000 euro di montepremi e la possibilità di pubblicare il proprio libro di ricette. Cuochi amatoriali in gara, capaci di essere anche personaggi a modo loro: alcuni hanno dovuto fare ritorno a casa per aver realizzato piatti scadenti, alcuni sono stati "rimandati" alle prove di abilità, altri invece hanno conquistato l'ambìto grembiule bianco grazie ai tre sì dei giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. Per approfondire leggi anche: Masterchef 9: novità, giudici e vincitori delle passate edizioni A prescindere dal giudizio ottenuto sulle proprie abilità in cucina, c'è stato anche chi ha lasciato il segno in fatto di simpatia: Paolo, affetto da "risata sclerotica" ha presentato la faraona in salsa pevarada, Francesco ha insegnato ai giudici il "ballo del robottino" dopo aver preparato spaghetti alla carbonara, Anna Maria esulta per essersi "liberata" per qualche settimana di marito e figli grazie ala promozione guadagnata con un piatto di pasta al pomodoro, Maria Assunta fa una dichiarazione d'amore ai tre giudici mentre prepara i cavatelli con i gamberi. Su tre concorrenti, destinati all'eliminazione per il fatto di non aver raggiunto né il grembiule bianco, né quello grigio, sono stati invece salvati da un giudice in particolare: Bruno Barbieri ha puntato su Andrea, Antonino Cannavacciuolo su Elisa e Giorgio Locatelli su Giulia.