Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tu sì que vales, polemiche sulla vittoria di Enrica Musto: "Tutto costruito, dov'è il talento?"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Polemiche dopo la vittoria di Enrica Musto a Tu sì que vales. La 21enne di Montemiletto, in provincia di Avellino, ha conquistato l'edizione 2019 del talent cantando C'era una volta il west di Ennio Morricone (guarda il video), ma subito dopo la vittoria, sono iniziate le polemiche sui social network. Sulla pagina facebook del programma di Canale 5, c'è chi scrive: "Ma avete presente l'originale? No? Andate ad ascoltarla allora, perché non l'ha cantata bene. Bisognerebbe premiare chi eccelle nella propria arte, non chi stupisce con 4 vocalizzi una massa di babbioni che non hanno mai ascoltato lirica". O ancora: "Una bravissima ragazza ma secondo me non era proprio da vittoria...tutto programmato come sempre... Teo stesso aveva fatto intuire che la vincitrice fosse lei ancor prima di arrivare nella finalissima". C'è chi dice anche "Che sia brava nessuno mette in discussione ma in questo talent andrebbe premiata l'originalità. Qualcosa di mai visto e che in pochi o nessuno abbia mai proposto prima ed in grado di fare" oppure "Concordo con chi dice che non è niente di che, il talento e l'originalità sono altre cose. Mettetevi fuori da un conservatorio e ne sentite a valanghe di esibizioni così. Tra l'altro l'ultima volta Rudy le aveva chiesto di cantare qualcosa di pop (visto che lei diceva di amare tutta la musica) e lei ha fatto "con te partirò"??? Ma è pop quello??? Per me era già da eliminare lì". E chi più sommessamente fa notare: "Bravissima....ma vincono sempre i cantanti, preferivo che vincesse qualche cosa di diverso. E più particolare,per il canto ci sono già molti programmi". GUarda: Enrica Musto, ecco chi è la cantante che piace a Katia Ricciarelli - Il numero del mentalista che lascia tutti a bocca aperta